Antonino in arte “Lacanà”: il siciliano che realizza a mano i coltelli della tradizione.

Antonino Lombardo 56 anni, custonacese, in arte Lacanà’ è un artigiano che ancora oggi porta avanti la tradizionale arte della realizzazione a mano dei cortelli siciliani. Ha iniziato con l’apprendere tutti segreti della lavorazione del ferro in maniera artigianale sin da piccolissimo, a 10 anni infatti, già lavorava nella bottega del padre, imparando tutti segreti della lavorazione del ferro. Oggi, è uno dei più grandi artigiani siciliani viventi in grado di realizzare coltellini tipici siciliani interamente prodotti a mano. Lacanà riesce a realizzarne di tutti i tipi e di tutte le dimensioni, dal più piccolo grande appena quanto una moneta da 5cent da usare come portachiavi, a quelli più grandi usati nelle macellerie . I materiali impiegati sono quelli della tradizione, l’acciaio per le lame, le corna di capra e di montone per il manico, il rame e l’ottone per le decorazioni. Al giorno d’oggi purtroppo, in Sicilia sono pochissimi gli artigiani capaci di realizzare i coltelli tipici siciliani nel pieno rispetto delle antiche tecniche di lavorazione, un’arte millenaria sempre più rara che rischia di scomparire insieme a quest’ultimi baluardi della nostra cultura, veri e propri artisti che a noi piace definire ambasciatori della cultura siciliana nel mondo.

Precedente Una ‘pioggia di sabbia’ sulla Sicilia. È attesa per mercoledì Successivo Trapani, la capitale del mondo dei presepi in corallo.