Biglietti a peso d’oro, il dramma dei siciliani fuori sede.

Biglietti aerei a peso d’oro

Migliaia sono le famiglie siciliane che già contano i giorni in vista del rientro dei figli espatriati, in occasione del Natale. Nel frattempo però Alitalia e Ryanair colgono la palla al balzo e aumentano i costi dei biglietti fino a 500 euro.  Quella che potremmo definire una vergogna senza fine. In barba alle parole, alla continuità territoriale, alla decenza.

Tariffe sociali

Chiediamo che al più presto venga convocato un tavolo tecnico tra Ministero dei Trasporti, Regione Sicilia ed Enac– ha scritto il presidente del consiglio comunale di Pettineo Gianfranco Gentile– Giornalmente migliaia di persone per motivi di salute o di lavoro, devono necessariamente viaggiare e quindi sarebbero penalizzate perché i costi dei biglietti aerei aumenterebbero notevolmente. Riteniamo che i vertici del Ministero dei Trasporti, della Regione Sicilia e dell’Enac debbano porre in essere tutti gli adempimenti necessari al fine di scongiurare tale ipotesi che avrebbe terribili ripercussioni anche dal punto di vista turistico e quindi isolerebbe ancor di più la nostra regione. Ci auguriamo altresì che il Governo Nazionale preveda fondi straordinari per le tariffe sociali per gli scali aeroportuali siciliani”.

Precedente La Siciliana: gallina ovaiola antica e “coronata” Successivo Custonaci celebra la festa dell'unità nazionale e delle forze armate.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.