Castellammare del Golfo, il pittoresco borgo marinaro, tra storia e panorami mozzafiato.

Un anfiteatro sul mare, Castellammare del Golfo, che, come già annuncia il suo nome, si affaccia sull’omonimo golfo, il più grande della Sicilia.
Il suo Castello, arabo-normanno, ne è il simbolo indiscusso, le sue scalinate regalano scorci affascinanti, gli alti bastioni sovrastano il porto mentre bellissime chiese svettano sopra il tessuto urbano. Una città, dove ogni angolo, racconta qualcosa del suo florido passato.

Nata come porto commerciale dell’antica Segesta, continuò ad esserlo per i fenici e poi per i  romani, ma anche se la sua storia affonda le radici nella Sicilia più antica, Castellammare, oggi, è una città giovane e dall’atmosfera frizzante, soprattutto in estate.
Lasciatevi coinvolgere dalla movida che si svolge a due passi dal mare, tra ristoranti e locali notturni, pub e caffè, musica e profumo di salsedine.
Proprio in questo straordinario salotto della città, viene organizzato un evento molto suggestivo, la Rievocazione storica del miracolo della Madonna del Soccorso, che mise in fuga nel 1718 le nemiche navi inglesi. Nella giornata del  13 luglio, un fantastico gioco sul mare, di luci e fuochi pirotecnici, si ripete ogni due anni conquistando tutti.

Le spiagge di Castellammare del Golfo sono la vera attrazione del luogo, infatti ogni anno nel periodo estivo migliaia e migliaia di turisti scelgono quest’angolo di Sicilia per trascorrere dei piacevoli momenti di relax.

La Plaja

Una striscia di sabbia dorata, incastonata all’interno di un paesaggio montuoso… Immersa in uno scenario sublime, a pochi passi dal centro di Castellammare del Golfo…. Benvenuti alla Plaja!

Si tratta di un bellissimo tratto di costa, caratterizzato dalla presenza di lidi che offriranno ai più piccoli aree attrezzate per l’intrattenimento con personale qualificato e per i più grandi disparate attività sportive, dal beach volley, alle attività sportive acquatiche come l’acqua gym….

Due tra le più famose spiagge di Castellammare del Golfo sono Scopello e Guidaloca, raggiungibili facilmente dal centro tramite i mezzi pubblici o in 5 minuti di macchina.

Cala Bianca

Cala Bianca è una cala bellissima e selvaggia, immersa nella natura! Circondati da agavi, palme nane e rocce bianche, lontani dal caos cittadino, vi sembrerà di essere in paradiso! Qui non troverete lidi, ombrelloni o lettini, ci sarete solo voi e la natura. Qui i fondali sono ricchissimi di flora e fauna, l’ideale per gli appassionati di snorkeling! L’ingresso in acqua è semplice, anche per i bambini e nuotatori meno esperti perché il fondale digrada lentamente. Consigliamo comunque scarpini da scoglio per muovervi in maniera più agevole.

Punta del Grottaro

Sulla costa di Ponente, procedendo in direzione Riserva dello Zingaro, incontrerete Punta del Grottaro. Si tratta di un’area rocciosa a strapiombo sul mare, incredibilmente suggestiva e affascinante. L’ideale per gli appassionati di snorkeling e immersioni. La parte di roccia bianca è adornata dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea, con la palma nana che fa da regina! Ci si arriva in barca.

Cala Rossa

Una bellissima spiaggetta di ghiaia bianca, incorniciata da una suggestiva parete di roccia rossa (da qui il nome della cala) e un mare da sogno. Il fondale roccioso la rende la meta ideale per chi ama lo snorkeling e le immersioni. Da qui poi potrete raggiungere due grotte molto suggestive: la prima, la grotta degli innamorati, ha un ingresso abbastanza semplice a pelo d’acqua, la seconda invece prevede un percorso un po’ più arduo, ma ne vale assolutamente la pena.

Scopello e Guidaloca

tonnara-faraglioni
La baia di Guidaloca, formata da una spiaggia ciottolosa lunga circa 400 metri terminante dal lato ovest con una torre risalente al XVI secolo, antico punto di vedetta.
Le acque in questo tratto di costa sono di un azzurro intenso e di una trasparenza veramente uniche e le varie grotte che punteggiano il litorale alto e roccioso rendono la costa affascinante e misteriosa.

La tonnara di Scopello è un luogo unico. Qui mare e storia si incontrano in una bellezza sconvolgente. La sua origine è antichissima, venne costruita nel XIII.

Fu ampliata e modificata diverse volte nel corso dei secoli raggiungendo il suo massimo splendore e importanza sotto la Famiglia Florio. Dopo il 1962 il pescato continuava a diminuire a causa della scarsa presenza di tonni in tutto il mediterraneo Negli anni 80 dopo l’ultima mattanza la tonnara venne adibita esclusivamente a sperimentazioni biologiche.

Pagando un biglietto d’ingresso, di appena 4 euro potrete visitarla, fare il bagno in questo posto magico e godere di un panorama eccezionale, i faraglioni di Scopello, che emergono fieri dal blu delle acque.

Cala Mazzo di Sciacca

Sulla riviera di Ponente nei pressi di Scopello troverete Cala Mazzo di Sciacca. Si tratta di una delle baie più famose della zona. Bellissima e immersa nel verde, con un panorama mozzafiato!

La strada per arrivare non agevolissima, ma appena arrivati troverete un comodo parcheggio dove lasciare il vostro mezzo.  Troverete un chioschetto che affitta sdraio e ombrelloni, vende anche snack e bevande… quindi avete tutto l’occorrente per passare delle ore in totale relax e comodità! A voi non resta che portare la maschera, boccaglio e pinne, perché qui il fondale è da sogno!

Fonte: italiavai.com – castellammaredelgolfo.sicilia.it

Precedente Apocalisse a Venezia, acqua alta 187cm, piazza San Marco è sommersa. Successivo A Catania aprirà la succursale del Museo Egizio di Torino.