Custonaci. Morfino mette fine al precariato. Dopo 30 anni, stabilizzati 32 impiegati.

Per i dipendenti del Comune di Custonaci arriva la stabilizzazione, dopo 30 anni di precariato a causa di normative oscure e complesse.

Con la firma dei contratti a tempo indeterminato si chiudono al Comune di Custonaci trent’anni di precariato. I trentadue lavoratori precari dell’Ente hanno, infatti, sottoscritto giovedì mattina i contratti di stabilizzazione. Il Comune di Custonaci ha, così, sancito il diritto al lavoro stabile contro lo stato di precariato in cui si trovava più della metà del personale: su cinquantaquattro dipendenti solo ventidue erano di ruolo. Ad apporre la firma, alla presenza del sindaco Giuseppe Morfino, del segretario generale Placido Leone e degli assessori, lavoratrici e lavoratori di un’età compresa tra 46 e 60 anni. “Da oggi – ha commentato il sindaco Giuseppe Morfino – al Comune di Custonaci non c’è un solo dipendente precario. La stabilizzazione di tutto il personale era uno degli impegni che avevo assunto nel rispetto dei diritti fondamentali delle lavoratrici e dei lavoratori che, ogni giorno, garantiscono il buon funzionamento dell’Ente». Il sindaco ha affermato che «è stato un giorno importante per i dipendenti che hanno atteso, chi da venti e chi da trent’anni, la stabilizzazione e per tutta l’amministrazione che ha raggiunto un importante obiettivo».

Precedente C’erano una volta... Gli antichi frantoi oleari siciliani. Successivo Panificio abusivo a Custonaci, sequestrati oltre 300 kg di alimenti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.