Custonaci piace a dicembre come in estate. Migliaia i visitatori durante le vacanze di Natale.

di Giuseppe Lombardo

Migliaia i visitatori provenienti da ogni parte dell’Italia e non solo, che durante le vacanze natalizie, favoriti dal clima mite, hanno scelto di visitare Custonaci, piccolo ma meraviglioso paesino alle falde di Monte Cofano.

Monte Cofano. Ph. Francesco Appari
C’è chi ha scelto di percorrere a piedi i sentieri che dal Santuario si spingono, passando per la Grotta Mangiapane e i fianchi della montagna, fino all’antica tonnara di contrada Frassino.

Ci sono gli amanti del climbing che hanno scelto Custonaci per scalare le colorate e affascinanti falesie del Parco di Cerriolo e della Grotta Mangiapane. Ci sono gli appassionati di speleologia, venuti per visitare le numerosissime grotte naturali, che per centinaia di metri si immergono nelle viscere della terra, per regalare scenari fiabeschi fatti di millenarie stalattiti e stalagmiti.

Grotta Mangiapane
C’è chi è venuto per far visita all’ormai tradizionale presepe vivente della Grotta Mangiapane, manifestazione apprezzata e conosciuta a livello internazionale e che ha visto, anche quest’anno, la presenza di decine di migliaia di visitatori proveniente da ogni parte del mondo.

Insomma, Custonaci attira i turisti a dicembre come in estate, è la prova che questo territorio è in grado di offrire tanto, per chi ci vive e per chi lo visita. Una miniera di lavoro per i giovani che aspetta solo di essere valorizzata. Custonaci ha bisogno di gente che creda in questo, e che lavori sinergicamente con l’obbiettivo di incrementare offerte e servizi per i turisti, puntando alle bellezze del territorio. Purtroppo, finché questa opportunità viene rimandata, non resta altro che la fuga all’estero in cerca di altre opportunità di vita.

Santuario di Custonaci
Precedente Si chiama Bianca, ed é la prima nata nel 2020. AUGURI! Successivo Custonaci. Quando la lotta politica diventa un peso che rischia di affossare tutto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.