Ferdinandea: l’Isola a largo di Sciacca sprofondata nel mare nel gennaio del 1832.

 

 

 

Ricordate Ferdinandea? L’Isola che non c’è? L’Isola Ferdinandea è attualmente una piattaforma di roccia  6 e 8 metri sotto la superficie del marea tra la città di Sciacca e l’isola di Pantelleria. Pare si tratti  di una bocca di un vulcano sommerso che di tanto in tanto erutta e quindi emerge. E’ quello che è successo nel 1831, quando nel giro di pochi giorni si formò un’isola che crebbe fino ad una superficie di circa 4 km² e 65 m di altezza. Ma l’azione erosiva delle onde e la subsidenza dell’isola stessa (che in quell’occasione venne chiamata Isola Ferdinandea) ossia il compattamento del materiale sotto il proprio peso fecero si che l’isola non ebbe vita lunga e così scomparve definitivamente sotto le onde del mare nel gennaio del 1832. La sua scomparsa portò anche alla fine al problema sorto circa la sua sovranità: la rivendicavano infatti i francesi, gli inglesi, e gli italiani…

 

Dipinto dell’Isola Ferdinandea
Precedente VIDEO: Due pescatori siciliani salvano una tartaruga marina "Caretta Caretta". Successivo Sgombro lardiato: profumo e gusto del mare di Sicilia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.