I 5 dolci tipici siciliani da provare e gustare

La pasticceria siciliana è senza dubbio la più famosa del mondo: dai cannoli alle cassate, passando per le granite, i dolci siculi sono uno più delizioso dell’altro. La loro preparazione si basa soprattutto sull’utilizzo della ricotta e dei canditi, a volte i cannoli vengono anche realizzati con le scaglie di cioccolato, mentre la cassata è rigorosamente con la frutta candita.

Alcuni probabilmente li conoscete già, altri se vivete al nord ne avte solo sentito parlare, e forse mai neppure visti: ma non preoccupatevi, siamo qui apposta per farveli conoscere.

5 dolci tradizionali della pasticceria siciliana

La cassata siciliana è uno dei dolci più famosi al mondo. È così tanto elegante e sfarzoso che viene servito nelle ricorrenze più importanti come il Natale, il Capodanno o la Pasqua. La cassata è un dolce complesso realizzato con il pan di Spagna, il marzapane e un ripieno di ricotta e gocce di cioccolato, il tutto ricoperto da glassa e decorazioni di frutta candita.

I Cannoli sono ormai il simbolo della Sicilia. Formati da una cialda croccante e un ripieno di ricotta arricchita a piacere con frutta candita, gocce di cioccolato o granella di pistacchi. Sono senza dubbio, il dolce che in Sicilia non manca mai sulla tavola domenicale.

La frutta di Martorana sono dei bellissimi dolcetti a forma di frutta di vario tipo, realizzati con pasta di mandorle, detta anche pasta reale. Secondo un’antichissima tradizione siciliana, le anime dei defunti, nella notte tra l’uno e il due di novembre, fanno visita alle case dei loro familiari portando questi dolcetti ai bambini. La cura con cui questi dolcetti vengono preparati, oltre che buoni li rende delle vere e proprie opere d’arte.

Lo sfincione di San Giuseppe. Un dolce tipico, preparato durantela festa di Sa Giuseppe anche se ormai lo si ritrova nelle pasticcerie siciliane durante tutto l’arco dell’anno. Si tratta di una morbida frittella ricoperta di ricotta e decorata con frutta candita e granella di pistacchio.

La granita siciliana è un dolce al cucchiaio molto goloso e un utile dissetante durante la torrida calura estiva. E’ una via di mezzo tra la cremosità del gelato e la granulosità del sorbetto. Le origini della granita risalgono alla dominazione araba in Sicilia, gli Arabi portarono quella che era la ricetta dello sherbet o sharbat: bevanda ghiacciata tipica del Medio Oriente aromatizzata con succhi di frutta e petali di fiori.

Precedente Alla scoperta del Monastero bizantino di Santo Stefano di Mèlia. Successivo La seconda meta preferita dai turisti internazionali per questo Natale é...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.