Il Carnevale di Valderice: storia e programma 2019

Storia del Carnevale di Valderice

Uno degli appuntamenti fissi che caratterizzano il folklore locale è senza dubbio il Carnevale di Valderice, che vede la partecipazione in massa della gente sia nella realizzazione dei carri allegorici, sia nella partecipazione attiva alla manifestazione. I carri, realizzati in polistirolo e cartapesta, sono opera di artisti locali, che mettono a disposizione della comunità valdericina la loro professionalità ed il loro tempo libero. La preparazione dei carri inizia due mesi prima che la sfilata abbia luogo, ed ogni anno si scelgono dei temi su cui gli artisti danno sfogo alla loro fantasia.
Il Carnevale di Valderice, giunto alla XXVIIª edizione, si svolgerà dal 2 al 5 Marzo 2019: i giorni di sabato 2 e domenica 3 ci vedranno impegnati nella tradizionale sfilata dei carri allegorici lungo la via centrale del paese, spettacoli musicali in piazza, esibizione di gruppi di ballo mascherati e delle diverse scuole di ballo della Provincia; il lunedì sarà dedicato, nel primo pomeriggio, ai più piccoli con la “Mascherina d’Argento” giunta ormai alla XIª edizione, e la sera si inaugurerà la Iª edizione di “Miss e Mr Carnevale di Valderice” con tante altre piccole sorprese; il Carnevale Valdericino si concluderà con la serata del martedì con tanta musica e balli in piazza e con la premiazione dei carri più belli. Tra le tante novità di quest’anno, siamo orgogliosi di presentarvi il “I° Concorso per la partecipazione alle sfilate del carnevale di Valderice 2019” che vi vedrà partecipi in prima persona nella realizzazione del vostro carro allegorico o del vostro gruppo mascherato; per consultare il relativo regolamento e le modalità di partecipazione allo stesso seguire il link ⇒ Concorsi
Il nostro è un Carnevale all’insegna della spontaneità che riesce a coinvolgere tutta la cittadinanza, dai più piccoli ai più grandi, prestando gioia e divertimento; un’occasione che vi permetterà anche di degustare i nostri tanti prodotti tipici tra cui “u cous cous ca carni di porcu” e le “Spincie”.
Precedente Monte Cofano e la leggenda del suo custode (L’ omu di Cofano) Successivo La Dieta Mediterranea, tutti i benefici riconosciuti dalla scienza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.