Il Castello della Colombaia di Trapani, tra mito e storia.

Il castello della “Colombaia” costruito all’ingresso del porto cittadino, nasce come fortezza. Fu il generale cartaginese Amilcare Barca, nel II secolo a.c.., a far costruire il primo nucleo della struttura.

 

Conquistata dai Romani, visse poi un periodo di abbandonato per un lungo periodo, diventando un nido di colombe da cui deriva il nome con cui è nota. Durante quel periodo fu probabilmente sede del culto pagano della dea Venere Ericina, della quale le colombe erano animale sacro.

Ricostruita nel Medioevo – il torrione ottagonale è probabilmente di fine Duecento – la Colombaia fu ampliata e divenne una fortezza all’inizio del XVI secolo per contrastare le frequenti scorribande dei pirati.

 

Con un successivo adattamento della struttura difensiva, nel 1848, il Castello della Colombaia diventò un carcere. Dal 1965, anno della chiusura del carcere, la fortezza fu abbandonata.

Precedente Spiagge senza filtro. Al via #cambiagesto, la campagna contro i mozziconi di sigaretta. Successivo Cavateli alla siciliana, prepariamoli insieme!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.