Il presepe più antico del mondo si trova in Sicilia, a Siracusa.

Neanche a dirlo, il più antico presepe del mondo si trova in Sicilia, a Siracusa ed è scolpito in un sarcofago in marmo risalente al IV secolo d.C.

Il prezioso reperto si trova al museo archeologico regionale “Paolo Orsi” di Siracusa ed è conosciuto come Adelfia. Adelfia era la moglie del conte Valerio, sposa a cui il marito volle dedicare un’urna di marmo decorata da immagini del Vecchio e del Nuovo Testamento tra cui una delle prime scene della natività di Cristo risalente al IV secolo d.C..

Il Sarcofago venne ritrovato nel luglio del 1872 da Francesco Cavallari all’interno delle Catacombe di San Giovanni. Siracusa è seconda città al mondo dopo Roma per grandezza delle sue catacombe, sotto le strade e le piazze della città, si nascondono tracce antichissime risalenti alle primissime comunità cristiane dell’isola.

A impreziosire il sarcofago è la raffinata decorazione tra cui spiccano le scena dell’Adorazione dei re Magi. I tre re camminano verso destra recando i loro doni e protendendo le mani verso Gesù. Una rustica capanna ripara il bambino in fasce, deposto in un cesto e scaldato dal fiato del bue e dell’asinello mentre Maria siede accanto.

Precedente La storia delle “cementine”, perché piacciono tanto? Successivo Encelado, il gigante che voleva scalare il cielo. La leggenda della prima eruzione dell’Etna.