Inarrestabile fuga dei giovani dalla Sicilia, un fenomeno in crescita.

Sempre più siciliani, in particolare i giovani, abbandonano la Sicilia per cercare maggiore fortuna all’estero: nel periodo 2002-2017 sono stati 44 mila gli emigranti, con l’isola al primo posto nel Mezzogiorno e seconda in Italia solo alla Lombardia (82 mila). E’ quanto emerge dal rapporto Svimez presentato oggi. “Tra le regioni del Mezzogiorno che nel complesso vedono accrescere i saldi negativi dei flussi verso l’estero, sino a superare le 20 mila unità annue nell’ultimo triennio, il fenomeno è particolarmente grave in Sicilia, Calabria e Sardegna, relativamente meno in Campania e Puglia”, si legge nello studio. Tra quelli che scelgono di andarsene, crescono gli emigrati in possesso di un’elevata preparazione professionale e culturale. Per quanto riguarda le migrazioni interne, nel 2017, quasi 110 mila abitanti si sono trasferiti dal Mezzogiorno in una regione centro-settentrionale: 26,4 mila quelli che hanno lasciato la Sicilia.
   

Precedente Mufuletti di SAN Martino, storia e ricetta tradizionale trapanese. Successivo Castelbuono: la perla del parco naturale delle Madonie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.