Lo sapevi che il gelato fu inventato nel 1686 in Sicilia?

La tradizione Siciliana del gelato ebbe inizio col sorbetto portato sull’isola dagli  arabi durante la loro dominazione: un’usanza gastronomica che consisteva nel consumo di neve condita con succhi di frutta o latte. Ancora oggi lo scherbet (in arabo dolce neve) è preparato nelle regioni italiane del Centro-Sud. In seguito gli ideatori siciliani di sorbetti perfezionarono le loro ricette ed iniziarono a portare questi preparati anche in varie altre città d’Italia e nei paesi del nord Europa. Fu Francesco Procopio dei Coltelli, cuoco siciliano e pescatore nato ad Aci Trezza (CT) a inventare nel 1686  il gelato così come lo conosciamo oggi.  Perfezionò la lavorazione dei sorbetti scoprendo l’uso dello zucchero al posto del miele, e il sale mischiato con il ghiaccio per farlo durare di più. 
Durante uno dei suoi viaggi in Francia, venne accolto dai parigini come geniale inventore: nel 1686 la sua fama lo portò ad aprire a Parigi il Café Procope, secondo molti, più antico caffè d’Europa, dove veniva servita una vastissima varietà di gelati.

 

 

Precedente Ancora una giovane vittima. Tragedia nella notte alla cala del Bue Marino a Macari. Successivo Prima dello sbarco dei mille, la Sicilia era uno degli Stati più ricchi d'Europa.