Pompati e vanitosi, chi sono i 3 giovani accusati di violenza sessuale.

CATANIA- Sono tre i giovani fermati dai carabinieri di Catania per la violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ragazza americana di 19 anni. Da quanto ricostruito dai militari, la 19enne, che non parla e non comprende perfettamente la lingua italiana, da circa tre mesi si trova a Catania dove lavora come babysitter di una famiglia che la ospita come ragazza «alla pari». Nella tarda serata dello scorso 15 marzo la ragazza insieme ad un’amica si trovava nel bar di via Teatro Massimo, e nel corso della serata, quando è rimasta sola, è stata avvicinata dai tre indagati che rispondono al nome di Roberto Mirabella, 20 anni, Salvatore Castrogiovanni e Agatino Spampinato, di 19. Dopo averle offerto qualche drink, i tre l’hanno convinta a spostarsi in un altro bar della zona per poi, una volta in strada, avvicinarsi con una banale scusa alla loro auto e obbligarla a salire (uno dei tre le ha intimato di stare zitta e dopo averla afferrata per un braccio l’ha spinta sul sedile posteriore).

Precedente Catania, abusano di una ragazza in piazza Europa e filmano tutto col telefonino. Successivo Arrestato per incendi dolosi “che m’interessa delle persone?”