Crea sito

RICETTA: Cassateddri a broro (cassatelle con la ricotta in brodo).

CASSATEDDRI A BRORO, ovvero Cassatelle di ricotta in brodo di pesce (in alternativa anche di carne).

Questa è una ricetta dalle origini trapanesi, in particolare del borgo ericino. 
La particolarità sta nella tecnica di chiusura manuale di questi ravioli definita pigghia e punci, ovvero “prendi e pungi”, come se le nostre mani fungessero da cucitrici manuali, in questo modo la parte della chiusura avrà una consistenza corposa e piacevole da gustare, con l’aspetto di una treccia.

È un prodotto proprio del trapanese, legato a un’antica tradizione gastronomica.
In questa ricetta proponiamo un accoppiamento che potrà sembrare sorprendente, quello della ricotta col sugo di pesce, ma il risultato, vi assicuriamo, è eccezionale: le cassatelle di ricotta in brodo di pesce vi stupiranno per il loro sorprendente sapore.

Ingredienti:

300 g farina
400 g ricotta
700 g pesce misto per zuppa (scorfano, grongo, cernia e pesciolini di scoglio)
100 g mandorle pelate
1 cipolla grande
3 spicchi d’aglio
1 l salsa di pomodoro
1 ciuffo di basilico
1 foglia di alloro
1 ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di oliva
cannella
sale
pepe nero

PREPARAZIONE:

preparare le cassatelle di ricotta in brodo di pesce è necessario innanzitutto preparare la pasta; stacciare quindi la farina e comporre la fontana sulla spianatoia.
Aggregare poca acqua tiepida, lievemente salata, e manipolare l’amalgama fino a ricavare un impasto liscio e compatto; indi, coprirlo e farlo riposare. Nel frattempo, passare allo staccio la ricotta e condirla con una punta di cannella, un pizzico di sale e un po’ di prezzemolo tritato e mescolare con attenzione il tutto.
Nettare il pesce e lavarlo meticolosamente.
Tagliare a fette la cipolla e farla avvizzire in una casseruola con l’olio extravergine di oliva; aggregare la passata di pomodoro, le foglie di basilico spezzettate a mano, un pizzico di sale marino di Trapani e un’abbondante spolverata di pepe nero rigorosamente macinato al momento e cucinare per un quarto d’ora.
A questo punto, mescere 2 l d’acqua e l’alloro e portare a ebollizione; poi, ultimare con un trito di aglio, mandorle e prezzemolo.
Intingere il pesce e farlo cucinare per approssimativamente 15 minuti; poi, trattenere da parte i pesci più pregiati e passare il resto al passaverdura.
Spiegare la pasta in sfoglie piuttosto sottili e, mediante l’ausilio di un cucchiaio, ripartire il ripieno di ricotta, a mucchietti, a distanze regolari uno dall’altro; indi, con un tagliapasta oppure con un bicchiere, ritagliare, intorno alla farcitura, dei cerchi di 10 cm di calibro.


Ripiegare poi i tondini a figura di mezzaluna, sigillando il ripieno nella parte interna.
Bollire le cassatelle nel brodo preparato.
Servire le cassatelle in brodo di pesce in tavola con un mestolo di brodo. Adoperare, invece, il pesce come secondo piatto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: