“Sicilia Incantata” cerca attori siciliani per un cortometraggio in dialetto che sarà girato a Buseto.

Valorizzare la cultura siciliana attraverso il suoi veri protagonisti. Questo è lo scopo che si propone l’associazione Culturale ‚Sicilia Incantata‛ attraverso la produzione di un cortometraggio in dialetto siciliana. Testi, scenografia e regia del corto amatoriale, dal titolo “U Baruni Scotula”, sono di Giovanni Battista Pollina, presidente dell’associazione, noto nell’ambiente culturale della Sicilia occidentale per le numerose attività ed eventi organizzati sempre promuovendo la Sicilia e la sicilianità. La storia sarà infatti un racconto di fede, valori affettivi e contesti familiari e, tra di essi, le immancabili ‘nciurie di Sicilia, ossia quei nomignoli con cui si soleva, ed in parte ancora oggi si suole, identificare le famiglie e la loro origine.
L’associazione ha, a tal fine, ufficializzato le date del Casting:

domenica 25 novembre 2018, dalle 10.00 alle 18.00, presso la suggestiva location del Baglio Fontana, in via Palermo n. 1 a Buseto Palizzolo, struttura risalente al ‘700 che ospita un suggestivo relais, adagiato sulle colline tra Trapani, Erice e Castellammare del Golfo e che in seguito ospiterà le riprese curate dall’associazione culturale Sicilia Incantata di Valderice. In scena saranno presenti alcuni noti simboli siciliani: il classico carretto ed il gruppo I ‚Pupi di Zuccaru‛, teatranti di Sicilia, oltre ad attori ed attrici che saranno scelti non solo tra chi ha esperienza di teatro e recitazione ma anche tra gli esordienti.
La ricerca di attori ed attrici, di tutte le età, è rivolta esclusivamente ad artisti siciliani che siano in grado di recitare in perfetto vernacolo e che abbiano inflessioni dialettali riconducibili alle diverse aree dell’isola.

Precedente Xitta, incidente mortale. Vittima un giovane che viaggiava in bicicletta. Successivo Il video di auguri per la festa del Papà che sta commuovendo il web.