Crea sito

Tutti i benefici della buccia del fico d’india…e come proporla!

Proprietà terapeutiche della pala di Fico d’India

La pala di fico d’India chiamato anche Nopal, è davvero un toccasana per la salutepoichè ricca di fosforo, sodio, potassio, fibre, vitamine dei gruppi A, B, C e K , clorofilla, proteine; aiuta il sistema immunitario , digerente, nervoso e respiratorio. Ha benefici anche per l’epidermide, come l’Aloe, per idratare e per ferite e bruciature. Ma andiamo a conoscere le proprietà terapeutiche delle pale di fico d’india nello specifico.


• Antibiotico: blocca l sviluppo della proliferazione di virus e batteri nell’organismo

  • Antinfiammatorio: usato per svariate infiammazioni, addirittura da alcuni studi si è visto combattere anche l’arteriosclerosi
  • Dimagrante: mantiene equilibrato il livello del sangue aiuta a combattere l’obesità e grazie alla grande quantità di fibre contenute, aiuta a diminuire l’assorbimento dei cibi
  • Anticellulite: permette ai liquidi di ritardare nel sangue
  • Rinforza le difese immunitarie: le vitamine e i minerali e gli amminoacidi presenti nella pianta, eliminano le tossine e aiutano l’organismo a difendersi dagli attacchi di virus e batteri
  • Rinforza l’apparato digerente: elimina problemi di reflusso esofageo, ulcera, colite, ernia iatale.
  • Sistema nervoso: rilassante, migliora l’umore, utile anche per chi soffre di depressione
  • Diuretico: disinfiamma l’apparato urinario, riduce i dolori alla vescica e ai reni
  • Antibiotico: blocca l sviluppo della proliferazione di virus e batteri nell’organismo

BUCCE DI FICHI D’INDIA IN AGRODOLCE

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fichi d’india
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 6 cucchiai di olio extravergine
  • sale
  • foglie di basilico

SVOLGIMENTO DELLA RICETTA

Lavare sotto l’acqua corrente i fichi d’india, sbucciarli eliminando le estremità poiché potrebbero avere spine residue. Mettere da parte la polpa. Portare a bollore dell’acqua in una pentola e immergervi le bucce ben mondate. Lasciar bollire per due minuti per poi scolarle e tagliarle a listarelle. In una casseruola preparare il soffritto con l’olio, la cipolla tagliata a fettine e il peperoncino.

Quando la cipolla sarà appassita, aggiungere le bucce tagliate e lasciarle cuocere per qualche minuto. Condire con l’aceto balsamico e far riposare mezz’ora in modo che tutti gli odori si amalgamino. Servire freddo con qualche foglia di basilico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: