U “Conzaossa”, una nota figura medica dei tempi antichi.

Dal racconto di mia nonna Titì.

Il “conza ossa” (aggiusta ossa), lo “scippa ganghi” (cava denti) e, perché no, quello che “appizzava li sanguetti”( attaccava le sanguisughe) possono essere considerati i progenitori dei moderni paramedici. Il “conza ossa” in particolare, veniva chiamato nei casi di slogature, dolori di vario genere e problemi vari a livello osseo-muscolare. Uno dei loro interventi tipici era” la “spilatura”, una specie di massaggio per “scrucchiari li rini”( rilassare, sbloccare la schiena). Ma spesso i “conza ossa” si assumevano anche oneri più seri come fratture o lussazioni… infatti ricordo numerosi casi di ossa incollate male o di articolazioni irreparabilmente danneggiate tra i peresonaggi della mia infanzia. Purtroppo io non ho mai avuto occasione di vedere un “conza ossa” in azione, mentre , da piccolissima ho fatto parecchie volte da “assistente” alla “zia Piddra” la “scippa ganghi”. (“Zia e ziu” erano attributi che i bambini ed i più goovani anteponevano ai nomi propri delle persone degne di rispetto ma che non erano considerate all’altezza di essere chiamate “donna o don “).

Precedente Ciccio Polenta, le palline al formaggio degli anni 80 vendute 50 lire al sacchetto. Successivo Palermo risponde a Giorgia Meloni: "Tu sei Giorgia? E io sugnu Enza".

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.