18 maggio 1980: 40 anni fa 2000 siciliani salvarono la Riserva dello Zingaro

Sono trascorsi quarant’anni dal lontano 18 maggio 1980 quando 2000 persone parteciparono alla marcia pacifica per salvare quella che il 6 maggio 1981 sarebbe diventata la prima riserva naturale in Sicilia.
Giunsero da tutta la Sicilia, accogliendo l’invito lanciato da molti associazioni:
Wwf, Lega ambiente, Italia Nostra, Arci, Club alpino siciliano, Associazione forestali.

Riserva dello Zingaro – Ph. Antonella Lo Coco

La manifestazione scongiurò il progetto finanziato dall’Assessorato Regionale al Turismo di allora che prevedeva la realizzazione della strada litoranea che da Scopello doveva giungere fino a San Vito Lo Capo. La tenacia e l’impegno di quei 2000 siciliani salvarono uno dei tratti di territorio più belli dell’isola: la costa rocciosa a strapiombo, le calette, la grotta dell’ Uzzo abitata fin dal Paleolitico, la tipica vegetazione della gariga e della macchia mediterranea, con la palma nana che qui può raggiungere anche due metri di altezza. E poi la fauna, con i falconiformi che nidificano nella falesia. E ancora, l’ equilibrio tra natura ed insediamenti umani, una simbiosi perfetta: il baglio Cusenza, la torre dell’ Uzzo, la Tonnarella.

Riserva dello Zingaro Ph. Thomas

Quella del 1980 fu la prima manifestazione indetta in Sicilia per la salvaguardia del territorio, un punto di svolta dal punto di vista ambientalistico.
Come dichiarato anni fa in un’intervista a “la Repubblica ” da Franco Russo, uno dei promotori della marcia e, all’epoca, direttore dell’ Istituto di Conservazione dell’Azienda Foreste Demaniali : “A difesa dello Zingaro si creò un forte movimento d’opinione che comprendeva ambientalisti, docenti universitari e operatori forestali. Scrissi io il manifesto della famosa marcia che ebbe grande eco sugli organi d’ informazione ed inaugurò una nuova fase legislativa in Sicilia per le aree protette, anticipando di diversi anni la legge quadro nazionale sui parchi e sulle riserve naturali”.

Riserva dello Zingaro Ph. Santoro

Il 6 maggio del 1981, con una legge regionale votata all’unanimità da tutta l’assemblea regionale, venne ufficialmente istituita la “Riserva naturale orientata dello Zingaro“, la prima in Sicilia.

Grazie a quella battaglia oggi possiamo beneficiare di una delle riserve naturali più visitate dal turismo internazionale e fonte di sviluppo ecosostenibile per i territori circostanti.

Riserva dello Zingaro – Ph. Francesco Ragazzoni
Precedente Valle dei Templi: Il parco archeologico e una delle sculture di Mitoraj Successivo Chiostro del Duomo di Monreale: una foresta di meravigliose colonne e capitelli