La granita, una leccornia dell’estate siciliana che puoi fare a casa con gli ingredienti freschi e buoni

Appena sbarcato in Sicilia la prima cosa che ti colpisce è l’azzurro del cielo e il blu  del mare. Poi avverti i profumi della macchia mediterranea, e via via mentre ti addentri ti colpiscono i colori forti, dal giallo al verde, dal rosso all’arancione e prepotente arriva il profumo del gelsosimo, delle zagare e dei limoni. E vieni investito dai rumori dei paesi che si svegliano.

Saracinesche, bar, bancarelle e quell’aria calda che ti avvolge e ti fa cercare frescura! Allora entri nel primo bar e ti si staglia una visione … hai l’imbarazzo della scelta.!

Assapora questa delizia rinfrescante che si chiama granita accompagnata dalla classica brioche siciliana tonda e morbida sormontata dal cosiddetto “tuppu”. Un gusto alla volta: limone, mandorle, fragola, gelsi, melone, cioccolato, caffè. Con o senza panna, con o senza pistacchi, con o senza fragole … e ti accorgi che la vita è “ tutto un drink”!

La granita, a metà tra un gelato e una bevanda da bere con la cannuccia, è una specialità dell’estate siciliana che puoi fare tranquillamente a casa con gli ingredienti freschi.

Il segreto per ottenere una buona granita è quello di preparare un liquido di base (come caffè, o anche succo di frutta, una spremuta ecc.), mescolarlo con uno sciroppo ottenuto scaldando  acqua e zucchero.

Una volta incorporati gli ingredienti, lasciare raffreddare, versare in una vaschetta e sistemare in freezer mescolando ogni mezz’oretta, per 2/3 volte almeno. Così da ottenere un prodotto granuloso. Servire la granita in una elegante coppa e decorare a piacere. E’ un ottimo dessert!

Precedente La Sicilia é seconda per il numero di aziende agricole gestite da under 35. Successivo Musica e folklore siciliano: le sue origini antiche, saldamente legate alla storia del territorio