Caldo, afa e CORONAVIRUS, le previsioni per l’estate 2020 in Sicilia.

Quella a cui andiamo incontro sarà sicuramente un’estate che ricorderemo come SOFFOCANTE! Tra Coronavirus, caldo e afa, non sarà semplice affrontare le giornate.
Molti restano ottimisti, come il virologo Burioni che dice “il clima è qualcosa di molto complesso. Nel nostro paese i virus respiratori circolano di meno durante l’estate, speriamo che questo non faccia eccezione e ci dia un po’ di tregua”.

Molti stanno cercando soluzioni il mare, come l’ingresso alle spiagge con accessi a numero limitato, al controllo della temperatura corporea prima dell’entrata, alla sorveglianza con droni e vigili tra i bagnanti.

Dal punto di vista climatico molto probabilmente l’ anticiclone africano Sara protagonista di giornate particolarmente calde. Gli ultimi aggiornamenti del Centro Europeo confermano infatti per tutti e tre i mesi estivi una presenza abbastanza invadente dell’alta pressione nord-africana, su buona parte del bacino del Mediterraneo.

Si prevedono temperature diffusamente sopra le medie già dal mese di giugno, quando cioè l’estate inizierà a scaldare i motori. 
Tra luglio e agosto crescerà poi la probabilità di ondate di calore molto intense e durature. Il caldo sarà reso ancor più insopportabile anche dall’AFA, infatti le masse d’aria calda in arrivo dal continente africano si arricchiscono di umidità transitando sui nostri mari. Questo inciderà sui tassi di umidità, provocando un maggior disagio a livello fisico.
A destare preoccupazione è la scarsità di precipitazioni, già in atto da alcuni mesi su alcuni settori del nostro Paese. Cresce quindi il rischio di lunghi periodi di siccità con ripercussioni sull’approvvigionamento idrico e sulle colture agricole.
In ultimo da non sottovalutare il pericolo dieventi meteo estremi: il surplus di calorepresente in atmosfera potrebbe fornire il “carburante” necessario per lo sviluppo di imponenti celle temporalesche in grado di generare forti colpi di vento e furiose grandinate.

Precedente Musica e folklore siciliano: le sue origini antiche, saldamente legate alla storia del territorio Successivo "Siracusa in lockdown" la mostra digitale di Tiziana Blanco