Crea sito

Cantine storiche nella Sicilia nord/occidentale: storia, tradizioni e grandi vini

A partire dagli anni ottanta la Sicilia vide fiorire le sue prime grandi cantine che, perfezionando le tecniche di produzione, grazie anche agli investimenti per diffondere, promuovere e valorizzare il territorio, hanno portato il vino siciliano in ogni parte del mondo.

La Sicilia occidentale, in particolare la zona di Trapani e Marsala, dove le zone collinari scendono dolcemente verso il mare, offre un territorio ideale per la coltivazione delle uve da vino. Qui, il terreno soffice e calcareo sposa felicemente la brezza marina. L’agro trapanese è considerato una delle aree maggiormente vocate alla viticoltura. Qui il territorio, tra terra e mare, tra sole e vento, trasmette alle piante coltivate un’infinità di valori nutrizionali e minerali che troviamo in bottiglia, in quei caratteristici sapori che fanno riconoscere subito un vino come autenticamente siciliano. Per le bacche rosse, abbiamo il nero D’Avola e il Perricone, due grandi protagonisti del territorio di Trapani, mentre, nel versante delle uve a bacca bianca, i grandi estimatori fanno tre grandi nomi: Grillo, Cataratta e Inzolia.

In questi territori sono nate le prime Cantine Vinicole dell’isola, alcune delle quali, organizzano tour eno-gastronomici per far conoscere i territori di produzione, i metodi di vinificazione, e le modalità in cui il vino “si affina” nelle botti. I tour si concludono con la degustazione di vini e prodotti tipici locali. Le cantine che sono visitabili su appuntamento, coniugano la tradizione enologica del territorio con la storia e la passione legata alla produzione di grandi vini, la cui scoperta merita un grande viaggio.

Le principali Cantine Vinicole nella zona

  • Florio, Donnafugata, Vinci, Carlo Pellegrino, Cantine Rallo, Marco De Bortoli a Marsala 
  • Fazio Wines a Erice 
  • Firriato a Paceco
  • Ceuso a Calatafimi-Segesta
  • A Pantelleria – Vitigni: Zibbibo (Moscato) e Passito

Alcune Aziende hanno mantenuto le antiche Cantine Storiche, visitabili in tutti i periodi dell’anno. Le più prestigiose sono le Cantine Florio, Le Cantine Donnafugata e le Cantine Pellegrino.

Antiche Cantine Storiche ospitate all’interno di Dimore Storiche

Le Cantine Florio a Marsala

La Cantina, costruita nel 1833 da Vincenzo Florio, ha delle volte ad archi a sesto acuto, di tipica origine anglosassone ma con pavimenti in tufo battuto. Più di 600 botti riempono le enormi sale. Ogni visita finisce in una delle due sale degustazioni, la Sala Donna Franca Florio e Duca Enrico, dove, in un gigantesco schermo a parete viene mostrato un video che parla non solo della cantina ma dell’intero gruppo Duca di Salaparuta che comprende le cantine Florio, le Cantine Corvo e Duca di Salaparuta. Il marsala, s’intreccia con la storia d’Italia perché il porto di Marsala segna l’inizio della spedizione dei Mille. Inoltre la nascita del vino marsala risale al lontano 1773, quando il mercante inglese John Woodhouse sbarca a Marsala a causa di una tempesta e gustando un vino “povero” del posto, chiamato “perpetum“, decide di portarlo in Inghilterra. Per non farlo “sciupare” lo allunga con acquavite e gli piace di più. Quando nel 1833 entrerà in gioco Vincenzo Florio che si metterà a produrre il vino, acquisterà dagli inglesi le loro cantine e il Marsala diventerà uno dei vini dolci più amati al mondo.

Cantine Florio

Donnafugata

Donnafugata è  una delle cantine più rinomate in Italia. Gli edifici storici datano 1851 e conservano ancora l’impianto tipico del “baglio” mediterraneo, con una ampia corte interna con tante piante di agrumi e ulivi. All’interno, i giardini sono sovrastati da capriate in legno. Nel 2007 è stata scavata interamente nella roccia di tufo la barriccaia sotterranea dove lasciare maturare i vini giovani. Una visita alla cantina Donnafugata è un’esperienza memorabile: durante tutto l’anno i visitatori possono scegliere di esplorare, degustare e abbinare i vini a piatti della cucina siciliana a Marsala, a Pantelleria e a Contessa Entellina.

Cantina Donnafugata

Cantina Pellegrino

Le Cantine Pellegrino sono la storia e il domani del vino siciliano: una grande realtà produttiva fondata nel 1880. Oggi la coltivazione è ripartita in diverse tenute, da cui nascono ben 7 linee di produzione. Nel territorio trapanese si trovano 4 tenute, tra Marsala, e l’isola di Pantelleria. Oltre il 65% del vino prodotto sull’isola di Pantelleria è firmato dalla famiglia Pellegrino, oggi rappresentata dalla settima generazione di produttori. Ricorrono quest’anno i 140 anni dalla fondazione della Pellegrino, storica cantina siciliana fondata nel 1880 ed oggi leader nella produzione di vini bianchi e rossi, vini di Pantelleria e marsala. Un fiore all’occhiello della produzione vinicola del trapanese

Produzione della cantina Pellegrino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: