Chiacchiere di Carnevale: la ricetta originale.

Le chiacchiere sono delle croccanti e delicate sfoglie fritte tipiche del periodo di Carnevale chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte, così come rosoni, lasagne, pampuglie. La loro forma rettangolare, con due tagli netti centrali, rende le chiacchiere inconfondibili e attira immediatamente da tempo immemore la golosità di grandi e piccini. La loro presenza nelle vetrine rende l’aria immediatamente frizzante e allegra.
Che sia la prima o la milionesima volta che ne assaggiate una, ogni morso alle chiacchiere è una magia: ed è subito Carnevale!
Eccovi la ricetta: 350 gr di farina 00 – 35 gr di burro – 3 cucchiai di Marsala – 50 gr di zucchero – un cucchiaino di lievito per dolci. Impastate tutti gli ingredienti e formate un panetto liscio e compatto, stendete la pasta e tagliatela a striscette, cuocete in olio caldo fino a dorarle, cospargete di zucchero a velo e il vostro dolce è pronto!

Precedente La farina di Tumminia, macinata a pietra secondo le antiche tradizioni. Successivo La storia dello straordinario e misterioso ritrovamento del “Satiro” a Mazara (Tp).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.