Coronavirus, secondo i ricercatori Unipa, la Sicilia fuori pericolo da metà aprile.

La Sicilia, secondo alcuni studi dei ricercatori dell’Unipa, si prevede che sarà la prima regione italiana ad uscire fuori dal pericolo “Coronavirus”.

Il team di ricercatori sostiene che entro il 15 di aprile in Sicilia si arriverà ad una percentuale molto bassa di contagi, circa 10 al giorno.

“L’obiettivo principale della nostra analisi – dicono i ricercatori – è stato monitorare la diffusione della malattia COVID-19 e fornire un riscontro oggettivo dei rallentamenti dovuti alle misure di contenimento”.
Continuando “Dopo aver risposto affermativamente alla domanda “Le misure di contenimento stanno funzionando?”, vogliamo provare a dare una risposta alla domanda che è una naturale conseguenza della prima, ovvero: “Quando finirà?”. Lo dicono i ricercatori Andrea Consiglio, Vito Muggeo, Gianluca Sottile, Vincenzo Genova, Giorgio Bertolazzi e Mariano Porcu.

I ricercatori avvertono però che qualsiasi previsione implica un grado di incertezza che non si può e non si deve sottovalutare. Nessuno può prevedere il livello massimo di contagiati e il giorno esatto in cui l’epidemia cesserà. Il nostro studio, basandosi su solidi modelli statistici, fornisce possibili evoluzioni dell’epidemia.

Precedente Lo Specchio di Venere: lo straordinario lago dell’isola di Pantelleria. Successivo “Scursunera”: la profumatissima granita siciliana ai fiori di gelsomino. Ricetta.