Crea sito

Correva l’anno 1959. Le immagini della spiaggia di San Vito Lo Capo tratte dal film “Vento del Sud”

Niente locali alla moda, niente alberghi, niente sdraio e ombrelloni sulla spiaggia. Solo un’immensa distesa di sabbia che arriva fino alle piccole case, basse e bianche. Sulla battigia alcune barche in legno dei pescatori locali. Le immagini del 1959, tratte dal film “Vento del Sud”, raccontano una San Vito Lo Capo molto diversa. Un piccolo e povero borgo marinaro lontano dalla folla, immerso in un paesaggio naturale dove l’intervento della mano dell’uomo non impatta ma quasi si fonde e si sposa con il resto.

Immagini sconosciute ai più, girate agli albori del grande boom economico italiano che porterà, da li a poco, il tranquillo e isolato paesino di San Vito Lo Capo a diventare prima il luogo scelto per trascorrere le ferie da centinaia di lavoratori del circondario e successivamente la meta più gettonata dai turisti sbarcati in Sicilia.

Il film, girato in parte a San Vito Lo Capo e in provincia di Trapani, vede protagonisti Claudia Cardinale e Renato Salvatori, e racconta la storia di Antonio, un giovane operaio siciliano appena rientrato dal servizio militare, che lavora presso le saline di Trapani.

Il giovane è incaricato dalla mafia di eseguire l’omicidio del marchese Macrì. Il pretesto è un guasto alla centralina elettrica che fornisce luce alla villa; mentre la ripara, gli viene fornito un fucile e, quando il marchese compie la consueta passeggiata serale, si apposta per adempiere al suo compito, ma all’ultimo momento viene preso da scrupoli di coscienza e non spara.

Rispondi

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: