Crea sito

In Sicilia c’è un antico santuario circondato da un paesaggio naturalistico mozzafiato

La chiesa di origini cinquecentesche posta sulla sommità della collina è circondata da un paesaggio naturalistico unico e di rara bellezza.

Monte Cofano da una parte e monte Erice dall’altra fanno da scenario a uno dei monumenti più rappresentativi della città di Custonaci, paesino di 5000 abitanti a pochi chilometri da Trapani , luogo di culto antichissimo circondato da una natura selvaggia, meta di numerosissimi pellegrinaggi.

La facciata con portale ad archi ogivali e lo stile neogotico dell’interno sono il risultato degli ultimi interventi di rifacimento e ampliamento avvenuti agli inizi del secolo XX intorno all’antica chiesa fortezza originalmente costruita.

Di particolare effetto decorativo la monumentale scala esterna e la pavimentazione a selciato con caratteristici ciottoli di pietra provenienti dalle limitrofe calette.  L’altare centrale posto nell’abside della chiesa, è la parte più antica del santuario ed è uno degli esempi più alti e straordinari del barocco trapanese.  Al centro di esso è posta una tavola lignea dipinta ad olio, raffigurante la Madonna in atto di allattare il bambino, venerata dagli abitanti del luogo e da quelli dei paesi circostanti come patrona di tutto il territorio Agro Ericino.

La festa in onore della “Madonna di Custonaci” si svolge nell’ultimo mercoledì del mese di agosto, ed è senza dubbio, uno tra gli eventi culturali e identitari più significativi che si celebrano nella provincia trapanese.

Immagine di copertina di Lenny Fanara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!