Crea sito

Il razzo cinese Long March 5B sta rientrando in caduta libera impattando sulle “nostre teste”

Il razzo cinese Long March 5B è stato lanciato dalla Cina il 29 aprile scorso con lo scopo di portare nella bassa orbita terrestre alcuni componenti della futura stazione spaziale cinese. Il rientro sulla terra, in modo incontrollato, tiene con il fiato sospeso l’Italia centro meridionale e la Sardegna, un territorio molto vasto e popolato dove al momento si prevede possa impattare. Non si può escludere a priori un coinvolgimento di zone abitate. Sebbene i rischi siano bassi, il problema “spazzatura spaziale” è piuttosto grande e grave.

Il rientro e la caduta di tali frammenti, importanti per dimensioni e peso, sono previsti per la notte che sta per giungere, quella tra l’8 e il 9 maggio anche se, la velocità e l’orbita ancora incerte, non consentono di dire esattamente quando e dove i detriti del razzo cinese cadranno perché possono, nel frattempo, intervenire tanti fattori a cambiarne direzione e velocità. Gli esperti di tutto il mondo stanno monitorando con apprensione Long March 5B in caduta libera.

Razzo cinese

La protezione civile ha già allertato la popolazione, che si trova nei territori al momento esposti al rischio caduta, con tutta una serie di comportamenti da assumere, nella notte su citata, comportamenti che somigliano molto all’allerta terremoto e richiamano un po’ quella corsa ai rifugi sotterranei durante i bombardamenti!

Che dire! No comment.

Rispondi

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: