La compagnia Alitalia mette uno stop ai voli da e per Trapani.

La compagnia aerea Alitalia, attraverso una call conference con la dirigenza di Airgest ha comunicato di voler cancellare, da luglio, i voli quotidiani che collegano il “Vincenzo Florio” di Trapani con Roma Fiumicino e Milano Linate, nonostante i biglietti già venduti, questo a pochissimi giorni dalla riapertura dello stesso aeroporto.

Aerei Alitalia all’aeroporto di Roma Fiumicino, in una foto d’archivio. ANSA/ TELENEWS

“Non siamo in grado di guadagnarci e allora andiamo via. Con queste poche parole ci hanno liquidati – denuncia il presidente di Airgest, Salvatore Ombra -. L’incontro con cui ci hanno annunciato il sostanziale abbandono è durato pochi minuti e si è svolto alla presenza di Andrea Benassi, revenue management di Alitalia e Gianluigi Lo Giudice, vice presidente Ground Operation”.

La notizia della fuga di Alitalia da Trapani giunge gli interventi di Ombra, che aveva sostenuto che le politiche del governo nazionale a vantaggio della compagnia Alitalia avrebbero messo in fuga le low cost e fatto schizzare in alto il prezzo dei biglietti.
“Non voglio pensare che sia una vendetta – afferma il presidente di Airgest – ma la tempistica è sospetta ed è fuori da ogni logica. Alitalia, così ampiamente sostenuta dallo Stato non può, riteniamo, abbandonare senza conseguenze un aeroporto e il suo territorio”.

Precedente Calamosche: un angolo di paradiso siciliano, all'interno della riserva di Vendicari Successivo Capperi di Pantelleria: frutto prezioso del terreno lavico, dalle mille proprietà e dal marchio IGP