La fragola di Maletto: la siciliana rossa che fa perdere la testa al mondo intero

A Maletto, sulle pendici dell’Etna, a metà strada tra il mar Tirreno e lo stretto di Messina, sopravvive una fragola antica di qualità straordinaria, molto grande, dolce e profumatissima.

La coltivazione della fragola è stata introdotta in questo territorio negli anni ’50, nel primo dopoguerra, quando i terreni di origine lavica, le cosiddette terre morte a monte degli abitati, furono coltivati a fragola sia in coltura specializzata, sia in associazione con i vigneti presenti.

La produzione delle fragole ha reso Maletto famosa nel mondo; oggi questo prodotto è presente nei mercati ortofrutticoli italiani ed esteri ed è molto ricercato.

La piantina di fragola, che nasce spontaneamente anche nei boschi, viene trapiantata a pieno campo senza altri procedimenti artificiali di maturazione che ne possano alterare le caratteristiche organolettiche.

 Il particolare terreno in cui viene coltivata conferisce alla fragola di Maletto una straordinaria squisitezza e fragranza. 

Il frutto ha una forma tondeggiante, “polposa” di colore rosso vivace ed ha un profumo molto intenso. Le fragole sono uno dei frutti più apprezzati in primavera e hanno molte proprietà. Sono diuretiche, rinfrescanti, depurative e ricche di nutrienti. Esse contengono acido ascorbico, molto fosforo, ferro, calcio e molte vitamine (A,B e C);  sono  poco  caloriche, sono ottime per la salute dei reni, del cervello e per il metabolismo. Inoltre esse sono consigliate nelle diete perché hanno pochissime calorie ma sono  ricche di fibre e quindi saziano molto facilmente. 

Data la scarsa conservabilità del prodotto, il calendario di commercializzazione coincide con quello di maturazione e raccolta che inizia a maggio e si protrae fino a giugno.

Tra fine Giugno e metà Luglio si svolge a Maletto la Sagra della Fragola con degustazioni di dolci e prodotti tipici a base di fragole, richiamando tantissimi turisti e visitatori e nel corso delle giornate si svolgono Spettacoli di Animazione e Intrattenimento con mascotte, giocolieri e balli per le vie principali, oltre a Visite guidate, gratuite, nel centro storico, Chiese, Museo Civico e ai ruderi del castello.

La fragola oggi costituisce una bella fetta dell’economia agricola malettese. Nel corso della sagra, le maestranze locali realizzano una gigantesca torta alla fragola, che viene offerta a tutti i partecipanti.

Foto di Luigi Saitta

Durante la manifestazione vengono esposti in appositi stands le fragole in piantine e in cassette e sono offerte come assaggio gratuito ai visitatori.

Lo sapevi che le fragole aiutano a lenire gli herpes sulle labbra? Applicandone un piccolo pezzo, aiuta a far scomparire le piccole vescichette. 

Le fragole sono un frutto che si presta moltissimo nei dessert, marmellate, sciroppi, gelati, gelatine, crostate e granite. Ottime per guarnire torte e gelati.

Nessuno può sottrarsi a tanta delizia!

Precedente La granita di “CEUSI NIURI”(gelsi neri), una ricetta da conservare con cura! Successivo Ryanair torna a volare da e per Trapani. Leggi le novità.