La “Giunta”, la Madonna, il Cristo e i “Santuna”. I riti della Settimana Santa ad Aidone (Enna).

Ad Aidone, comune dell’entroterra siciliano in provincia di Enna, durante la settimana santa si celebrano dei riti molto antichi davvero particolari. In occasione della domenica delle palme e del giorno di Pasqua, per le strade del borgo i cittadini si avviano in processione alla presenza dei dodici “Santuna”, pupazzi in cartapesta e stoffa manovrati da gente nascosta al loro interno. 

Le maschere dei “Santuna” che nella tradizione popolare rappresentano i dodici Apostoli, durante la processione della domenica delle palme, che dalla chiesa dell’Annunziata si snoda fino alla matrice del paese, seguiti da alte foglie di palma unite a forma di croce, esultano per l’ingresso di Gesù a Gerusalemme.

La domenica successiva, in occasione della Pasqua i “Santuna” ritornano in processione per gioire della resurrezione del Cristo.

È tradizione che dopo la “Giunta”, l’incontro del simulacro del Cristo Risorto con quello della Vergine Maria al centro della piazza principale del paese, i “Santuna” rendano  omaggio alla statua del risorto inchinandosi davanti ad essa.

Precedente Mussomeli e la Madonna dei Miracoli, Un culto radicato nella tradizione e nella cultura della città. Successivo Non andiamo in giro a fare Pasqua e Pasquetta. Non è il momento di abbassare la guardia!