Crea sito

La mafalda siciliana: un panino con il sesamo, momento di estasi con la mortadella. Ricetta

La mafalda è un pane tipico siciliano caratterizzato da un impasto fatto con semola di grano duro; ha una particolarissima forma a serpentello con la superficie ricoperta da semi di sesamo. Questi danno un ottimo sapore e spargono un delizioso profumino. Sembra prenda il nome da Mafalda di Savoia. Facile da realizzare, si può tranquillamente fare a casa.
E’ auspicabile fare una lievitazione a due tappe. La prima, detta biga, consentirà leggerezza e morbidezza all’impasto successivo. Si può preparare anche la sera prima e dopo la prima lievitazione, metterla in frigo e continuare l’impasto il giorno dopo.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo7 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gsemola
  • 250 gacqua
  • 4 glievito di birra fresco
  • q.b.semi di sesamo
  • 1 cucchiainosale
  • 1 cucchiainozucchero

Preparazione

  1. Per preparare le mafalde siciliane è auspicabile partire con una prima lavorazione, detta BIGA, dove mettiamo a lievitare 100 g di semola, 70 g di acqua tiepida, 3 g di lievito e un po’ di zucchero. Tale preparazione la mettiamo al caldo (30° almeno) per 3 ore circa. Successivamente uniamo il resto della semola, l’acqua il lievito e il sale. Impastiamo il tutto fino ad ottenere una bella palla soffice e liscia.

  2. Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare per 2-3 ore, sempre in ambiente caldo (volendo in forno con la luce accesa). Adesso siamo pronti per realizzare tanti cordoni, circa 5, lunghi ciascuno almeno 60 cm. Formiamo una specie di serpentina, con 5/6 curve.

  3. Arrivati alla fine di questo serpentello tiriamo il capo che abbiamo in mano riportandolo lungo tutta la serpentina, nella sua parte centrale. Proseguiamo in questo modo per tutti gli altri pezzi di impasto, cercando di essere veloci e di coprire, con della pellicola trasparente, quello che non stiamo usando per evitare che si secchi.

  4. Realizzate tutte le mafalde, spennelliamo la loro superficie con acqua e facciamole roteare nei semi di sesamo. A questo punto le poniamo su una teglia a lievitare ancora un’oretta e poi in forno preriscaldato a 230° per 20 minuti avendo l’accortezza di mettere un pentolino con un po’ d’acqua in forno per creare la giusta umidità.

  5. Togliamo il pentolino con l’acqua portando la temperatura del forno a 200° e cuocere per altri 10 minuti.

  6. Adesso sono pronte. Non ci resterà che aprire una mafalda siciliana ancora calda e gustarla come ci piace di più.  

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!