Crea sito

Stella di Natale: tutto quello che non sai sul fiore simbolo delle feste natalizie

Questa splendida pianta l'”Euphorbia Pulcherrima”, la più bella delle Euphorbiaceae, molto amata dagli Atzechi, in quanto simboleggiava il colore rosso del sangue dei sacrifici offerti al Dio Sole, nasce in Messico, dove  fiorisce  in modo  selvaggio  negli  altipiani  dell’America  centrale, e può raggiungere un’altezza di oltre cinque metri. Assieme e intorno a lei nascono leggende che ne raccontano in modo poetico e quasi mistico le origini.

L’albero dell’ Euphorbia Pulcherrima, stella di Natale nel suo habitat naturale

Si narra che una bimba messicana di nome Lola, molto povera, alla Vigilia di Natale, si rechi in Chiesa e, non avendo doni da portare a Gesù Bambino che ama tanto, chiede, nelle sue preghiere, consiglio a Dio. A Lola, appare un angelo che, avendo ascoltato le sue preghiere, le dice che a Gesù Bambino sarebbe bastato anche un semplice fiore raccolto per strada, perché Lui conosce il suo amore. Allora Lola va a cercare nei prati, ma trova solo delle erbe che, comunque, mette davanti al Presepe. Dopo qualche minuto, le erbe portate da Lola, diventano dei bellissimi fiori rossi. Da quel giorno, in Messico, le stelle di Natale vengono chiamate “Flores de la Noche Buena”, ovvero “Fiori della Santa Notte”.

Leggende a parte pare che la Stella di Natale sia stata scoperta nel 1520 dai conquistatori spagnoli guidati da Cortès presso Città del Messico e che il nome Stella di Natale sia stato dato dai missionari spagnoli per la sua forma a cinque punte, che richiama le stelle e per il fatto che fiorisce sempre durante il periodo natalizio. Nel 1828, l’Ambasciatore americano  in Messico,  Joel  Roberts  Poinsett,  portò  la pianta negli Stati Uniti. E proprio qui,  in onore di Poinsett,  ricevette  il nome di “Poinsettia”.

Poinsettia

Da fiore reciso a pianta in vaso si diffonde la coltivazione della Stella di Natale. L’emigrante tedesco in America Paul Ecke, affascinato da questa pianta decise  di  provare a coltivarla. All’inizio ne vendeva solo i rami recisi, poi, il figlio, la lanciò nel mercato come pianta per il Natale. Arrivò nei migliori negozi  sul Sunset e Hollywood Boulevard,  a  Los  Angeles,  durante  le festività  natalizie  americane. Da allora, come una vera STAR, da Hollywood la fortuna di questa pianta arrivò in tutto il mondo. Ecke continuò a coltivarla  nella  sua  azienda agricola  nel  sud  della  California  vendendola sempre  come  fiore  reciso in tutto il paese.

Molte varietà di Stella di Natale

Nel 1950 i coltivatori tedeschi riuscirono a coltivarla come  pianta  d’appartamento.  La  Poinsettia poteva vivere in ambienti interni e riscaldati,  condizioni che inizialmente  erano sfavorevoli  alla  crescita della pianta stessa. Fu così che la Stella di Natale arrivò e si diffuse in tutta Europa. Oggi, esistono moltissime varietà di  Stelle  di  Natale che ogni anno abbelliscono e colorano le nostre case.

Rispondi

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: