Crea sito

Le ossa dei morti, biscotti tipici siciliani, che si preparano per il 2 Novembre

Questi dolcetti tradizionali, che si preparano nel periodo di Ognissanti e per la Commemorazione dei defunti, hanno una base caramellata sormontata da un guscio bianco cavo che ricorda appunto le ossa, ottenute con un unico impasto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Biscotti dal sapore particolare dovuto all’insieme della cannella con i chiodi di garofano.
  • 600 gzucchero
  • 500 gfarina 00
  • 150 mlacqua
  • 1 cucchiaiocannella in polvere
  • 1 cucchiaiochiodi di garofano macinati

Preparazione

La preparazione avviene in due tempi perché le ossa dei morti, prima della cottura, devono asciugarsi all’aria per essere successivamente cotti in forno.
  1. In un pentolino riscaldare l’acqua, sciogliere lo zucchero e lasciare intiepidire un po’. Impastare la farina setacciata, la cannella e i chiodi di garofano, aggiungendo lo sciroppo di zucchero, così ottenuto, a filo, creare un filone spesso 2 cm. e tagliarlo a tocchetti di 4 cm., circa dando a ciascun tocchetto la forma di un osso, o come si preferisce.

    Mettere le ossa di morto su una teglia rivestita con carta da forno a una distanza di 5 cm circa l’uno dall’altro, coprire la teglia con un velo e lasciare riposare per 1 o 2 giorni, possibilmente al sole, in modo che la superficie esposta delle ossa di morto si asciughi e assuma un colorito biancastro.

  2. Una volta asciutti, bagnare la base delle ossa di morto con acqua e metterle su una teglia con carta da forno bagnata. Adesso infornare a 180° e cuocere per 10-15 minuti affinché lo zucchero all’interno delle ossa di morto, sciogliendosi, tenda a riversarsi sulla carta da forno e formi, così, una base caramellata scura e dura che faccia contrasto con la parte superiore biancastra e vuota.

  3. Lasciare che i biscotti si raffreddino a temperatura ambiente prima di consumarle.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!