Le secolari tradizioni della Settimana Santa a Trapani: “A scinnuta ‘cruci di Santamaregesu”

di Sergio Pace

Anche quest’anno la pandemia da Covid ci priverà della tradizionale ed amata Processione dei Misteri del Venerdì Santo. Normalmente, però, prima della Processione dei sacri gruppi di Trapani, ha luogo il tradizionale e secolare rito de “La discesa dalla croce”. L’evento ha inizio a mezzogiorno nella chiesa di Santa Maria del Gesù, nell’attuale via Sant’Elisabetta. Il rito (chiamato dal popolo “A scinnuta ‘cruci di Santamaregesu”), che prende avvio con la recita delle Scritture, prosegue con la deposizione della statua del Cristo in un lenzuolo listato a lutto. Il Crocifisso, cui il popolo trapanese è fortemente devoto, fu realizzato intorno alla metà del XVIII secolo da un anonimo scultore siciliano.

Crocifisso del rito della discesa dalla croce, nella Chiesa di Santa Maria del Gesù di Trapani.

L’opera in cartapesta presenta delle braccia snodabili ed un capo reclinabile ed è posta nella cappella del Santissimo Crocifisso nell’absidiola sinistra. Ultimamente versava in condizioni precarie, a causa di un’errata conservazione del tipo di materiale utilizzato per la realizzazione. Si è reso, dunque, necessario un pronto intervento di restauro, realizzato dalla Partenope Restauri e finanziato dal Lions Club Trapani. Durante il rito della discesa dalla croce, il crocifisso deposto viene poi condotto in processione per le navate della Chiesa. Seguono l’adorazione di Gesù Morto, l’ascolto della parole e le preghiere.

La suggestiva manifestazione, che si svolge in un ambiente buio e con una luce naturale filtrata dal portale e dalle vetrate, si chiude con il bacio dei fedeli ai piedi del Cristo Morto. Come detto precedentemente, si tratta di una tradizione secolare con un alto valore liturgico. La conclusione del rito, fino agli anni ’60, dava avvio alla Processione dei Misteri di Trapani. In seguito, i due eventi si sovrapposero, privando il rito della discesa dalla croce di quel suo intenso momento. Da qualche anno si è ristabilita l’originaria sequenza cronologica dei due sacri eventi.  

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: