Crea sito

Linosa e il fascino della natura. L’isola nera, aspra e selvaggia dove Sicilia e Africa si incontrano

C’è un lembo di Terra, nell’estremo sud del mediterraneo a cavallo tra l’Africa e l’Europa, dai tratti scuri, aspri e selvaggi. Una piccola isola, quasi fuori dal mondo, di appena 5 km quadrati temprata nel corso delle ere geologiche dal fuoco, dal vento e dall’acqua. Una terra circondata da un mare blu profondo abitato da delfini e tartarughe marine Caretta caretta.

Linosa – Foto di Fabrizio Romano

Stiamo parlando di Linosa, la seconda isola delle Pelagie per estensione, facente parte della riserva naturale di Linosa e Lampione e insieme ai tratti costieri di Lampedusa e Lampione, dell’Area marina protetta Isole Pelagie, istituita nel 2002.

Arrivati all’unico porto esistente, distante solo un’ora di aliscafo da Lampedusa si può avere un primo assaggio del paese, abitato da circa 400 perone e fatto di piccole casette a tetto piano dipinte con colori vivaci.

Linosa – Foto di Fabrizio Romano

Sull’isola sono presenti ben tre vulcani non più attivi: monte Vulcano (195 m), monte Rosso (186 m), monte Nero (107 m). Un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura, delle escursioni a piedi e anche delle immersioni subacquee, grazie ai fondali che scendono rapidamente a grandi profondità e che permettono di raggiungere profondità di oltre 300 metri a poca distanza dalla costa.

I paesaggi costieri caratterizzati da lingue di lava solidificate, spiagge di sabbia vulcanica e calette rocciose sono l’ideale per chi desidera staccare dalla quotidianità e godersi una vacanza di completo relax a contatto con una natura dall’anima forte e affascinante.

Linosa – Foto di Fabrizio Romano

Visitare Linosa è d’obbligo non solo per i suoi incantevoli paesaggi naturali ma anche per l’ottima ospitalità della sua gente e per il buon cibo che è possibile gustare nei ristoranti dell’isola. Inutile dirvi che qui potrete mangiare tanto buon pesce fresco insieme ad alcuni piatti tradizionali come la zuppa di lenticchie, il couscous e l’insalata di Linosa.

Linosa – Foto di Fabrizio Romano

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: