Lo Specchio di Venere: lo straordinario lago dell’isola di Pantelleria.

La Dea dell’amore e della bellezza nata dalla schiuma del mare, trovò in Sicilia una conchiglia colma d’acqua in cui ammirare il suo magnifico riflesso. Quella conchiglia è lo Specchio di Venere, un lago leggendario, immerso in un passaggio naturalistico straordinario.

Un paradiso a cielo aperto: il lago di Venere a Pantelleria sorge su un antico cratere vulcanico ed è alimentato dalla pioggia e dalle sorgenti termali che qui raggiungono temperature intorno ai 40°-50° C.

I fanghi presenti nell’argine del lato Sud-Sud-Ovest sono ricchi di potassio,sodio e zolfo ed altri minerali e sono usati come fanghi di bellezza dai numerosi turisti che giungono sull’isola per una vacanza di relax e benessere.

Il lago fa parte del parco nazionale dell’isola di Pantelleria ed è un stazione momentanea per numerosissime specie di uccelli, che migrano dall’Europa all’Africa e viceversa trovando qui un’oasi  adatta alla sosta. 

Sin dall’antichità ad iniziare dalla preistoria  il lago ha avuto un’attrattiva per la sua unicità, testimoniata da alcuni ritrovamenti archeologici che anno portato alla luce i resti di un antichissimo luogo di culto.

Il lago di Venere, è considerato il luogo più rappresentativo di Pantelleria, luogo in cui le proprietà benefiche delle acque si fondono con la bellezza  del paesaggio circostante che in esse si rispecchiano.

Precedente Coronavirus. Un video dall’impatto emotivo forte. Palermo come non l’avete mai vista. Successivo Coronavirus, secondo i ricercatori Unipa, la Sicilia fuori pericolo da metà aprile.