Luì e Sofì, da Partinico a star di successo, incassi milionari per il loro primo film.

loading…
Loro sono Sofia Scalia e Luigi Calagna, in arte Sofì e Luì, non hanno ancora trent’anni, sono fidanzati, arrivano da Partinico, un piccolo paese in Sicilia e sono i due YouTubers più amati dai bambini di tutta Italia. Ma soprattutto due veri fenomeni social e non solo. Il loro primo film, “Me contro Te – La vendetta del Signor S” ha incassato in soli 3 giorni quasi 5 milioni e mezzo con la media “pazzesca” di 9.109 euro su 597 sale. Numeri da capogiro.

 “Sofì” e “Luì” insieme formano il duo Me Contro Te che su YouTube vanta 4,6 milioni di iscritti, su Instagram 1,5 milioni e su TikTok 1,6 milioni. Non solo YouTubers, perché come capita sempre più spesso, le due star dei social network hanno tentato la conquista, con successo, dei media più tradizionali. Il più recente al cinema, dove il loro primo film, Me contro te il film – La vendetta del signor S, in un solo weekend ha incassato oltre 5 milioni di euro, riuscendo a battere l’ultima produzione di Checco Zalone, Tolo Tolo, incrollabile successo fermo in prima posizione al botteghino per venti giorni di fila.

Il loro primo video su YouTube, che oggi conta 3,6 milioni di visualizzazioni, allora era stato creato quasi come un gioco ; i due ragazzi in primo piano a sfidarsi in una “Maze Runner Challenge”. Ognuno deve riuscire ad uscire da un labirinto disegnato su un iPad dall’altro. In mezzo, battute, scherzi e dolci prese in giro dei due fidanzati sempre affiatati. Senza trucco, senza microfoni, senza nessun effetto scenico ma soprattutto senza parolacce né allusioni. Il linguaggio dei Me Contro Te sin da subito è pulito, semplice, pensato per i bambini, facendo divertire senza mai esagerare.

Ed i genitori apprezzano. Un successo, per grandi e piccoli, tanto da vincere nel 2018 il premio Moige, assegnato alla Camera dei Deputati dal Movimento Italiano Genitori ai programmi più adatti alle famiglie. Il canale Me Contro Te, si dice, «risulta particolarmente educativo e la visione dei loro filmati è consigliabile a un pubblico di bambini perché stimola la fantasia».

Nei loro video si lanciano le cosiddette Challenge, sfide virali molto in voga tra gli YouTuber (e tra chi li segue), parlano della loro vita di tutti i giorni – in compagnia dei loro due chihuahua Kira e Ray – e giocano con lo slime, la gelatina gommosa e multicolor da produrre direttamente a casa che è diventata quasi una moda sui banchi di scuola dei più piccoli. Oltretutto, cantano. Nel 2016 i Me Contro Te aprono il loro secondo canale su YouTube (Me Contro Te Music, 1,2 milioni di iscritti) dove si danno alla musica. Nel 2018 infine, un terzo canale, Me Contro Te Extra (539mila iscritti), qui i due ragazzi mostrano il backstage della loro vita virtuale.

L’impero dei Me Contro Te ha però confini molto più estesi, che oltre a YouTube coprono anche i principali social seguiti dai ragazzi più giovani – Instagram e TikTok – e che si è ampliato fino a coinvolgere televisione, editoria e ecommerce. Grandi successi anche in libreria. I loro libri, editi Mondadori Electa, fanno registrare vendite da capogiro. Ma la coppia non si è risparmiata nemmeno nel merchandising, infatti, hanno come seconda attività, anche se marginale, il commercio all’ingrosso di abbigliamento, accessori personalizzati e persino un album di figurine. Infine il cinema, con la commedia diretta da Gianluca Leuzzi che ha, strepitosamente, fatto prendere d’assalto le sale da un esercito di bambini.

Precedente Germana Lentini, é messinese la migliore ricercatrice italiana. Successivo Tronchetto all’arancia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.