Migranti: mamma con 4 bimbi trovati dentro un carro merci a Trieste

Una mamma con i suoi quattro bambini piccoli in fuga dalla Siria hanno viaggiato lungo la rotta balcanica dentro ad un vagone merci, esposti ai rischi e alle rigide temperature. La Polizia di frontiera di Trieste li ha trovati infreddoliti dentro al convoglio in sosta presso lo scalo ferroviario di villa Opicina, sul confine. Si erano rifugiati tra il materiale edile che il treno, diretto a Ravenna, stava trasportando. A segnalare la presenza dei migranti il personale di Trenitalia. A prestare loro i primi soccorsi personale della Croce Rossa e i Vigili del Fuoco. I migranti sono stati subito visitati dal personale sanitario. Nonostante le difficolta’ del viaggio sono apparsi tutti in buona salute. La donna era in possesso di una carta d’identita’ siriana e dello “Stato di Famiglia” comprovante la parentela con i quattro minori. E’ stato poi appurato che la famiglia aveva lasciato il paese d’origine un anno fa, mettendosi in viaggio lungo la rotta balcanica con meta finale il Nord Europa per fuggire alla guerra che infuria nel loro paese. Giunti in Serbia si sono nascosti sul treno merci dove hanno viaggiato per tre giorni lungo la tratta dove un tempo correva l’Oriente Express

Precedente Immacolata Concezione, patrona del Regno delle due Sicilie. Successivo Arriva in Sicilia l'albero di Natale fatto all'uncinetto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.