Crea sito

Natura violata ieri a Cofano: ettari di macchia mediterranea andati in fumo per mano idiota.

Io stanotte non riuscivo a dormire. Quelle immagini, quei bagliori, quella devastazione di ieri a ridosso della riserva naturalistica di Monte Cofano, una delle riserve più importanti della nostra zona, rimbalzavano nella mia mente.

E mi sono chiesta più volte se chi ha creato quell’immane devastazione, a danno di un patrimonio di tutti, sia riuscito (o sono riusciti) a chiudere occhio! Magari era lì a guardare le fiamme e a esultare dentro. Magari ha goduto alle grida di “aiutateci”. Magari ha pensato “ecco come sono bravo”! Magari ha anche finto dispiacere, perché chi è capace di tanto ha la faccia di bronzo, ha il cuore di “cacca”, ha l’intelligenza di un nulla.

Sarebbe facile paragonare questi esseri ad animali, a bestie!

Ma no, farei un torto a quegli esseri così disciplinati e regolati da leggi della natura.

Quella natura che una mano, o più, ieri ha violentato e deturpato. Quella natura che impiegherà anni a rialzarsi, ma ce la farà. Mentre tu, essere inutile, resterai “nuddru ammiscatu cu nenti”.

La natura, mossa a pietà ha pianto questa notte, forse non riusciva a dormire come me, e ha lasciato cadere lacrime di pioggia su quella terra tradita!

Angela

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: