Crea sito

Non perdetevi Scopello! Un’indimenticabile escursione tra natura, mare, sole e street food

di Giuseppe Lombardo

Se vi trovate in vacanza in Sicilia, non potete fare a meno di visitare una delle mete turistiche più rinomate e frequentate dai turisti di tutto il mondo. Un delizioso borgo abitato da poco più di un centinaio di persone, diventato spesso set di pubblicità e fiction di successo. Un luogo magico dove chi arriva non può non rimanere affascinato dalla natura che lo circonda: Scopello.

Proseguendo sulla statale che collega Trapani a Castellammare del Golfo a un certo punto un’ insegna con su scritto Scopello – Guidaloca vi inviterà a cambiare strada facendovi inoltrare verso il mare. La strada, stretta tra alberi di ulivo, piante di palma nana, ciuffi di disa e deliziose villette bianche adombrate da alti e assolati pini, si apre subito sulla baia di Guidaloca, un piccolo golfo di ghiaia bianca circondato da alte falesie ricoperte di macchia mediterranea sopra le quali svetta una torre del XVI secolo.

Essendo una baia riparata dai venti, il mare qui è quasi sempre calmo e cristallino, adatto quindi alle famiglie con i bambini. Una vera e propria piscina naturale.

Spiaggia di Guidaloca

Percorrendo la strada che tortuosa si inerpica sotto la torre, seguendo le indicazioni per Scopello, a un certo punto vi si presenterà un bivio, e non è solo un bivio stradale, qui sarete chiamati a scegliere se salire e visitare subito l’antico baglio o scendere e andare prima ad immergervi nelle meravigliose acque della tonnara. Se avete però dimenticato di mettere nello zaino il pranzo, seguite il nostro consiglio, salite prima al baglio e andate a fare provvista dello street food tipico della zona: il pane “Cunzato” di Scopello. Un mix unico di carboidrati, olio extra vergine, pomodoro, formaggio primosale, origano e acciughe che manderà in estasi le vostre papille gustative facendovi entrare pienamente in sintonia con il luogo.

Pane “Cunzato”

Il baglio è il nucleo principale della frazione, un edificio seicentesco al quale si accede attraverso un grande portone e che ospita al suo interno un grande cortile, un abbeveratoio e un piccolo nucleo di case, una accanto all’altra.

Dopo questa breve fermata siete pronti a risalire in macchina, dirigervi di nuovo al bivio e scendere verso la Tonnara. Il tragitto è breve, dopo circa 5 minuti di strada assolata e di fitta macchia mediterranea vi si presenterà davanti uno dei luoghi più belli e suggestivi di tutta la Sicilia. Siete giunti a destinazione, davanti a voi c’è la Tonnara di Scopello, un luogo straordinario incastonato in una rada di incomparabile bellezza protetto da due torri medievali dall’alto e da due imponenti e rigogliosi faraglioni in mare.

Un complesso monumentale che rappresenta in maniera fedele l’antica storia del mare di Sicilia e delle sue tradizioni, oggi museo naturale affacciato sull’acqua cristallina, e testimonianza storica di quell’economia che per secoli ha rappresentato una delle principali fonti di reddito delle genti del luogo.

Baglio di Scopello

Qui potrete godervi di una fantastica giornata di sole e mare, sdraiati comodamente all’interno del cortile della tonnara. L’accesso al mare è molto semplice adatto anche ai bambini e ai nuotatori meno esperti. Una nuotata con la maschera intorno ai faraglioni ricoperti dalla fitta vegetazione è d’obbligo, i fondali ricchi di pesci e l’acqua limpidissima vi regaleranno momenti magici.

Nella tonnara è presente un servizio diving; per gli appassionati di immersioni è un’occasione da non perdere. È possibile anche prenotare escursioni in gommone per godere al meglio della visione della tonnara e dei faraglioni dal mare con una prospettiva assolutamente privilegiata.

Ad appena qualche km di distanza dalla tonnara, c’è l’ingresso della riserva naturale dello zingaro, questo però ve lo racconteremo in un altro articolo.

Tonnara di Scopello

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: