Novità sulla Riserva Naturalistica di Monte Cofano, il M5S a lavoro per la riapertura.

A metà strada tra San Vito Lo Capo e Trapani, precisamente nel piccolo comune Siciliano di Custonaci, si trova una tra le più interessanti attrazioni naturali della costa Trapanese, la Riserva Naturalistica di Monte Cofano, da anni però chiusa ai turisti a causa della burocrazia e della mancanza di fondi per l’esecuzione di un progetto di messa in sicurezza di alcuni costoni rocciosi.

Sentiero della Riserva
Lo scorso aprile Legambiente insieme a noi di Custonaci Web, aveva organizzato una marcia di sensibilizzazione per accendere i riflettori sul tema, a cui aderirono le gran parte delle amministrazioni comunali del trapanese. Da allora qualcosa finalmente sembra essere cambiata.

E’ notizia di questi giorni infatti, che dopo la bocciatura della regione del primo progetto di messa in sicurezza a causa della mancanza dei pareri degli enti preposti, la nuova amministrazione di Custonaci, ha presentato un nuovo progetto, riuscendo a ottenere tutti i pareri favorevoli.

Dopo anni di lungaggini, oggi finalmente il progetto si trova nelle mani del commissario regionale per il dissesto idrogeologico, che dovrà occuparsi di finanziarlo e di procedere con l’assegnazione dei lavori di messa in sicurezza.

A seguire la vicenda da vicino, da qualche settimana è il deputato nazionale del M5S Antonio Lombardo, che contattato dal gruppo locale di attivisti si è attivato per sollecitare gli uffici del commissario regionale a una rapida soluzione del caso.

Precedente I “trizzi di fico”, una tradizione siciliana portata ancora avanti. Successivo La Cappella Palatina: uno scrigno d'arte unico al mondo nel cuore della città di Palermo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.