Crea sito

Orrore in una casa di riposo, anziani per terra tra escrementi e sporcizia. VIDEO

Quello che i Carabinieri del Nas di Bologna si sono trovati davanti sono scene raccapriccianti, anziani abbandonati sul pavimento tra escrementi e sporcizia: tra di loro, alcuni alla vista delle divise hanno chiesto esplicitamente di essere sfamati.

Arrestata la titolare Maria Luisa Bulli, 57 anni, amministratrice della casa di riposo di Mondaino, in provincia di Rimini, disposte misure cautelari anche per altre cinque persone che lavoravano nel centro.

Gli anziani venivano sovente abbandonati tra feci, urine e sporcizia, presi a calci, sedati con tranquillanti che non erano mai stati prescritti, mentre i farmaci necessari alla cura dei mali che li affliggevano non erano mai garantiti. Due ospiti sono stati subito trasferiti all’ospedale di Riccione in seguito all’arrivo dei carabinieri, poiché necessitavano di cure urgenti. Emblematica una domanda posta a Luisa Bulli da un amministratore di sostegno: “Hai posto per un altro vecchio nel tuo lager?”. Ma anche le altre intercettazioni sono impietose: “Se suoni il campanello ti spezzo le gambe”, “Se suoni spacco il campanello e te lo ficco in gola”. E infine: “Quella volta che ho dato i calci nelle palle a quell’anziano c’eri anche tu…”. Frasi che non lasciano spazio a interpretazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!