Record siciliano: Giuseppe ed il suo pompelmo gigante di 3Kg.

Un nuovo ed originale record è stato registrato a Sant’Agata di Militello in provincia di Messina, dove è stato raccolto un pompelmo di quasi tre chili.

Il pompelmo da record è stato raccolto da Giuseppe Danisi, pensionato di 63 anni, da sempre  amante e appassionato di agricoltura.

Giuseppe Danisi ed il suo pompelmo gigante

“Tutto è successo casualmente – racconta Giuseppe detto “Pippo“. – Ho piantato, allor tempo, un paio di piante di pompelmo in un appezzamento di terreno con lo scopo di poter raccogliere, senza alcune pretese e esigenze, qualche frutto, più che altro per incrementare e infoltire la varietà di piante presenti nel podere. Allorché, in una di queste piante, ho visto che i frutti continuavano a crescere a dismisura a vista  d’occhio”.

Pompelmo

Poi la sorpresa:

“Sono stato assente per andare a trovare i miei figli che vivono nel nord Italia, al rientro, ho notato tanti di questi frutti d’agrumi tra i rami, tra cui uno in particolare di dimensioni sproporzionate, e sono rimasto stupefatto. Ho raccolto un pompelmo largo 68 centimetri, alto 23 centimetri e che pesava poco meno di 3 kg!. Dopo aver fatto alcune foto e aver suscitato la meraviglia dei vicini di casa, visitando alcuni siti, ho notato che sono andato vicino al record, ma, in tutto ciò, sono felice di aver raggiunto un prodotto 100% naturale senza componenti e additivi chimici, non cercando gloria e premi, perché i risultati sono avvenuti spontaneamente, sicuramente posso poter dire che ho curato le mie piante con passione e dedizione, anzi, faccio, piuttosto un augurio affinché l’agricoltura venga valorizzata, incentivata e tramandata alle nuove generazioni”.

Ricco di vitamina Cbioflavonoidi, fibre e povero di calorie. Il pompelmo è un frutto dalle innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo. E’ l’unico agrume che si suppone non provenga dall’Asia sudorientale, ma dall’America Centrale. Un bicchiere di succo di pompelmo apporterebbe, oltre alla vitamina C, potassiolicopenecalciozucchero e fosforo. Berlo a colazione permetterebbe di iniziare la giornata con una grande carica di energia. 

Le sostanze chimiche vegetali al suo interno aiuterebbero a proteggere dal cancro e dalle malattie cardiache; aiuterebbero il metabolismo e regolerebbero i livelli di insulina; combatterebbero affaticamento, febbre, stipsi, eccesso di acidità e molto altro.

Fonte: Giornale di Sicilia

Precedente In centinaia a Purgatorio per il funerale di "Callivali", bruciato il grosso pupazzo simbolo della festa. Successivo Paura Coronavirus. Nave da crociera italiana respinta ai Caraibi: a bordo c'è un uomo con l'influenza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.