Scopello, il borgo marinaro immerso nella natura che vi farà innamorare della Sicilia.

All’estremità occidentale della costa nord siciliana si trova Scopello. Una piccola frazione di Castellamare del Golfo in provincia di Trapani, abitata da circa un centinaio di abitanti. Un luogo magico dove chi arriva non può non rimanere affascinato dalla natura che circonda questo borgo marinaro.

Baglio di Scopello

Il luogo, si caratterizza principalmente per una rupe rossa che si affaccia sul golfo. È proprio da questa rupe che deriva il nome Scopello, dal greco Skopelòs che significa scoglio.

Il Baglio

Il nucleo principale della frazione è un baglio seicentesco ovvero un edificio al quale si accede attraverso un grande portone e che contiene al suo interno un grande cortile con un abbeveratoio e un piccolo nucleo di case una accanto all’altra.

Borgo di Scopello

Torre Bennistra

La Torre Bennistra, detta anche Bennisti, è una torre di difesa costiera e appartiene al sistema di Torri costiere siciliane. La torre, edificata nel XVI secolo, sulle preesistenti fondamenta più antiche, non presenta la tipologia tipica delle torri progettate da Camillo Camilliani, essendo a pianta circolare per circa metri 5,50 di diametro. Poco più sopra si estende il monte Sparagio con il bosco di Scopello dove vivono, lupi e cinghiali, un tempo tenuta di caccia di Ferdinando III di Borbone.

Tonnara di Scopello

Incastonata in una rada di incomparabile bellezza, protetta da due torri medievali che vigilano dall’alto, riparata dal mare da due imponenti e rigogliosi faraglioni, sorge la Tonnara di Scopello. Si tratta di un Complesso Monumentale che rappresenta in maniera fedele l’antica storia del mare di Sicilia e delle sue tradizioni. E’ oggi un museo naturale affacciato sull’acqua cristallina, testimonianza storica di quell’economia che per secoli ha rappresentato una delle principali fonti di reddito delle genti del luogo, conservando intatte ancora oggi, tutte le attrezzature e gli strumenti utilizzati per la pesca del tonno. All’interno del complesso, concepito come antico borgo marinaro, sorgono 14 unità abitative immerse nella natura. E’ il posto ideale per chi vuole allontanarsi dai ritmi quotidiani e immergersi in una incredibile atmosfera fatta di storia e di meravigliosa natura.

Tonnara di Scopello

Le prime attività della Tonnara risalgono al XIII secolo. Le abitazioni oggi addossate alla roccia, sulla quale si eleva la torre di guardia, confermano l’ipotesi storica dell’epoca di costruzione del complesso. Tra il XV secolo e il XVI, dopo l’acquisizione da parte della famiglia Sanclemente, la Tonnara ha subito notevoli trasformazioni. La famiglia trapanese dispose i lavori per la costruzione di ulteriori spazi, che insieme all’antico nucleo costituiscono il baglio della Tonnara di Scopello.

Successivamente l’intero complesso fu lasciato ai Gesuiti. Furono apportati miglioramenti agli edifici già esistenti, come ad esempio: la chiesetta, i magazzini per il ricovero delle barche ed il corpo di fabbrica destinato all’alloggio dei pescatori.

Nel 1874 diverse famiglie, tra le quali i Florio, si aggiudicarono, durante un’asta pubblica, la proprietà della Tonnara. La famiglia Florio ha incrementato la produttività della pesca, grazie alla sua amministrazione e all’uso di migliori strumenti di lavoro. La “Palazzina Florio”, appunto, fu voluta dalla famiglia per poter ricavare i nuovi locali destinati all’amministrazione. La Tonnara di Scopello racconta la tradizione dell’economia del luogo in un paesaggio unico, circondato dal verde siciliano e dall’acqua cristallina.

Perché visitare Scopello

Da ottimi siciliani gli abitanti di Scopello esprimo al meglio quella che è l’accoglienza a l’ospitalità sicula, il loro fare caloroso e il buon cibo vi faranno innamorare di uno dei luoghi più affascinanti dell’isola.

Qui, i turisti, oltre che trovare ogni tipo di comodità, restano incantati dalla bellezza delle coste, dai fondali marini incontaminati e brulicanti di pesci, e della vicinissima Riserva Naturale dello Zingaro, prima riserva naturalistica istituita in Sicilia.

Precedente Coronavirus.Contagi in salita: 4492 in più rispetto a ieri. 8165 i morti totali. Successivo Coronavirus. Quasi mille morti nelle ultime 24 ore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.