Crea sito

“Scursunera”: la profumatissima granita siciliana ai fiori di gelsomino

Chi visita la Sicilia e vuole provare le sue tipicità non può non assaggiare la granita al gelsomino, un antichissimo e fresco dessert risalente alla dominazione araba sull’isola. Nel zona del trapanese la granita al gelsomino è comunemente conosciuta come “scursunera” ed è preparata utilizzando i fiori della pianta di gelsomino ancora chiusi e messi in infusione. I fiori rilasciano nell’acqua un’intesa essenza di gelsomino, dal profumo molto gradevole e dal sapore delicato. Il nome “scursunera”, deriva da una pianta mediterranea conosciuta da tempi antichissimi con il nome di Scorzonera hispanica, la cui lunga radice nera veniva utilizzata per curare i morsi dei serpenti. In passato la scorzonera veniva usata come essenza per il gelato che si serviva mescolato con quello al gelsomino o alla cannella. Oggi il gelato alla scorzonera non è più prodotto, tuttavia, comunemente si è mantenuto il nome di “scursunera” per la granita al gelsomino.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Giorno 6 Ore
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 100 gGelsomino
  • 170 gzucchero
  • 1limone
  • 500 mldi acqua

Preparazione

  1. Raccogliete il gelsomino semichiuso, pulitelo e mettetelo a bagno per una notte nell’acqua e filtrate. Fate uno sciroppo con lo zucchero, poca acqua e la buccia grattugiata di un limone. Filtrate e aggiungetelo all’acqua del gelsomino. Mettete nel freezer e girate ogni mezz’ora fino a raggiungere la consistenza desiderata, oppure usare la sorbettiera.

Dove acquistare il nostro libro di ricette?

Trovate le ricette di tanti altri piatti della tradizione all’interno della collana di libri “Ricette Siciliane” edita da CustonaciWeb. Il primo volume dal titolo: “I sapori della tradizione” lo trovate sia in versione cartacea cliccando qui che in versione eBook cliccando qui . Anche il secondo volume, “Profumi e sapori che emozionano”, è possibile acquistarlo in entrambe le versioni, cliccando qui per la classica versione cartacea oppure cliccando qui nel comodo e moderno formato eBook.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Rispondi

error: Content is protected !!