Se tornate in Sicilia dal Nord siate prudenti e avvisate il vostro medico.

Questo l’appello della comunità medica siciliana. Nell’isola stanno rientrando in massa studenti e insegnanti precari, che vivono nelle regioni a rischio

Scuole e Università chiuse. Quello che occorre adesso é la PRUDENZA per chi si sposta per rientrare a casa. È il monito dei medici siciliani. Sale a 21 il numero dei contagi, 6 sono ricoverati tra Palermo e Catania, mentre 15  sono in isolamento nelle proprie abitazioni, ma per fortuna nessuno in terapia intensiva. L’ultimo test positivo è di un medico catanese, ma in servizio al reparto di Cardiologia dell’ospedale di Enna. Il contagio sarebbe da ricondursi a contatti con persone di Bergamo. Sul fronte della turista bergamasca caso 1 nell’isola notizie molte incoraggianti. Sono oltre 440 i tamponi effettuati in Sicilia, di cui 404 negativi e 15 in attesa dei risultati. Il governo regionale si è attivato per far fronte a eventuali emergenze. Dovrebbero essere potenziati i posti in terapia intensiva, dovrebbero essere riattivati gli ospedali dismessi ed è stata confermata la disponibilità delle cliniche private siciliane a offrire posti letto e terapia intensiva a eventuali contagiati.

Per leggere l’articolo per intero CLICCA QUI.

Fonte : atuttamamma.net

Precedente Il coronavirus è diventato una pandemia mondiale. Successivo Una società cinematografica cerca bambini in Sicilia per una nuova serie tv.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.