Crea sito

Sogno un’Italia che non abbia più da commemorare morti ammazzati, una Sicilia che splenda del suo sole

di Angela Badalucco

Oggi ancora una volta una giornata di riflessione. Una giornata di manifestazioni in ricordo di chi ha speso la sua vita per la giustizia, per la legalità, per fare emergere la verità. E nei nostri cuori affollati di nomi non trascuriamo nessuno. Lunghissimo elenco che si perde nel tempo. Oggi anniversario della strage di Via D’Amelio, 19 Luglio 1992, in cui Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta persero la vita. Grande spazio oggi su testate giornalistiche e sui canali tv. Alle 14.30 su Rai Premium (canale 25) andrà in onda il film “Paolo Borsellino – i 57 giorni” interpretato tra gli altri da Luca Zingaretti. In questo film si ripercorrono i 57 giorni che intercorrono dalla strage di Capaci, in cui perse la vita il giudice Giovanni Falcone con la moglie e la sua scorta, alla strage di Via D’Amelio. 57 giorni in cui il giudice Borsellino, ripartendo dalle indagini cui lavorava Falcone, cerca di fare luce sui mandanti e sugli autori della strage di Capaci.

Strage di Via D’Amelio

Indagini che segnarono il suo destino, purtroppo.

E la nostra riflessione di oggi vuole essere un auspicio a non abbassare mai la guardia, a sentirci ogni giorno noi protagonisti del cambiamento, di dare per primi, nei nostri gesti quotidiani, quelli semplici di tutti i giorni, il nostro contributo alla legalità, alla giustizia, all’onestà, al rispetto, alla tolleranza, all’accoglienza!

Cominciamo con un gesto piccolo e facile. Abbassiamo la voce e ascoltiamo!

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: