Una scultura per ricordare Nanny Biondo. DAI IL TUO CONTRIBUTO.

Sono passati quasi 2 mesi dalla tragica scomparsa di Nanny Biondo, un giovane custonacese che ha perso la vita sul lavoro. Affinché questo tragico evento non venga dimenticato, e affinché il messaggio che pretendere dei diritti su ogni lavoratore entri pian piano nelle coscienze di tutti, abbiamo deciso di realizzare un’opera scultorea, che verrà posta nella frazione di Cornino a pochi metri dal mare, un luogo che Nanny amava, e dove avrebbe potuto trascorrere ancora una vita felice. L’opera in marmo verrà realizzata dall’artista Giuseppe Cortese. Vi chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questa bella iniziativa. Basta un piccolo dono, sarà l’unione a rendere tutto possibile.

CLICCA QUI per la tua donazione!

Di seguito l’appello fatto qualche giorno fa da Cristina, la mamma di Nanny:

Vi chiederete perché sto scrivendo qua. Scrivo perché mio figlio è morto lavorando. Lui –racconta mamma Cristina  faceva tutti i lavoro, cercava un lavoro in regola e in sicurezza ma questo non è mai arrivato”. Poi continua. “A casa siamo rimasti in quattro. Mio marito è mio figlio sono disoccupati in cerca di occupazione. Pensavo che dopo questa disgrazia qualcuno si facesse avanti per offrire del lavoro a loro, ma niente. Con il cuore in mano chiedo se c’è qualcuno che cerca un ragazzo o una persona volenterosa per qualsiasi lavoro purché sia un lavoro che rispetti tutte le norme di sicurezza,anche perché qua la situazione economica è disastrosa Un grazie in anticipo per chi occuperà un po del suo tempo per leggere in mio grido di aiuto”.

CLICCA QUI per la tua donazione!

Precedente Coronavirus: Il sindaco di Agrigento ha annullato il festival del Mandorlo in Fiore. Successivo Custonaci. Lanciata una petizione per chiedere l'istituzione dell'Area Marina Protetta di Monte Cofano.