Vi sveliamo tutti i segreti della ricetta originale del cannolo siciliano.

Abbiamo constatato con piacere il grande successo ottenuto dalla signorina Clara nel video in cui  lei stessa racconta, con semplicità e competenza, come prepara i suoi meravigliosi e ottimi cannoli.

Non possiamo sostituirci alla sua simpatia e vivacità ma vorremmo cercare di rispondere alle numerose domande  che ponete nei commenti cui purtroppo la stessa signorina Clara non può rispondere.

CANNOLO SICILIANO

Ingredienti per circa 20 cialde

400 g di farina 00
40 g di strutto
40 g di zucchero
1 uovo
5 g di cacao amaro
1 bicchiere di marsala( o marsala + aceto ) 1 pizzico di sale 1 albume 1 litro di olio di semi d’arachide per la frittura (o strutto) Zucchero a velo per la decorazione

Per la farcitura

1 Kg di ricotta di pecora
500 g di zucchero semolato
Gocce o scagliette di cioccolato fondente (a piacere)
Scorzetta di arancia ( a piacere)

Preparazione delle cialde

Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo il marsala e l’aceto a filo, fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Fare riposare per circa 2 ore.

Oggi non tutti abbiamo la possibilità di reperire le canne; ci si può accontentare dei sussidi di acciaio.

Lavorare la pasta con la macchinetta. Stenderla fino allo spessore desiderato, non troppo sottile altrimenti si rischia di spaccare le cialde nell’atto di riempirle.  Tagliare dei quadratini a misura della cannetta di acciaio, avvolgere ogni quadratino intorno alla cannetta ponendola diagonalmente. Spennellare con albume i lembi prima di chiuderli delicatamente. Friggere le cialde in olio caldo. Sarà un’operazione veloce, quindi attenti a non bruciarle. Preparare carta assorbente su cui adagiarle e man mano che si raffreddano estrarre la cannetta d’acciaio.

Le scocce  di un vero cannolo siciliano hanno le bolle, le “papule” come dice la signorina Clara sennò non sono siciliane 😉

E se sono fatte in casa non saranno bellissime, ma saranno buonissime.

Adesso setacciare la ricotta (in assenza di setaccio si può usare il passaverdure), aggiungere lo zucchero e le scagliette di cioccolato (se si vuole). Pronti per la farcitura!

Importante

La farcitura dovrà essere fatta all’ultimo momento altrimenti le cialde diventeranno molli perdendo tutta la croccantezza e friabilità che deve avere un buon cannolo.

Dopo l’operazione di farcitura abbondare con zucchero a velo e a piacere con scorze d’arancia o altre decorazioni. (tipo pistacchi o ciliegine)

Se si vuole conservare le cialde, dopo che si sono raffreddate metterle in un contenitore con chiusura ermetica. Resteranno fresche e friabili per un po’.

Precedente Clima impazzito. Allarme siccità in Sicilia: caldo anomalo, piogge assenti e venti forti e continui. Successivo L’infiorata di Noto non si arrende al coronavirus: quest’anno l’evento sarà sui social.