Zucca in agrodolce alla siciliana. RICETTA


La zucca in agrodolce è un piatto tipico della tradizione siciliana, più precisamente palermitana.
Servito come antipasto o come contorno, a renderlo unico è appunto l’agrodolce, ovvero una salsa a base di zucchero e aceto che in questo caso specifico incontra l’olio nel quale la stessa zucca è stata fritta. A completare il tutto, saranno poi l’aglio e le foglioline di menta fresca, in Sicilia utilizziamo la nepetella (che volgarmente chiamiamo “mentuccia”).

Per la sua realizzazione si usa la zucca rossa, scegliete quella che più amate, personalmente, vi consiglio di cercarne una che sia particolarmente soda e dolce.
Vediamo insieme come preparare la ricetta!

Pulite la zucca privandola della buccia e dei semi e tagliatela a fette spesse circa 5 mm.

In una padella, fate scaldare l’olio con uno spicchio d’aglio in camicia che leverete quando inizierà a dorare.

Mettete a friggere le fette di zucca, quando saranno per fritte, levatele dall’olio, disponetele nel piatto di portata o nella pirofila che le andrà a contenere e salate.
Filtrate l’olio in cui avete fritto la zucca e rimettetene una parte in padella (circa 8 cucchiai). Accendete il fuoco al minimo, aggiungete lo zucchero e l’aceto. Pulite uno spicchio d’aglio, privatelo dell’anima e mettetelo in padella.

Lasciate cuocere per un paio di minuti e spegnete il fuoco. Versate l’agrodolce sulla zucca e aggiungete le foglioline di menta.
Servite dopo aver lasciato riposare almeno un’ora.

Precedente Un elogio siciliano alla virilità Il BAR TURRISI di Castelmola. Successivo Salina, Favignana e Pantelleria pioniere dell'energia pulita

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.